Monza, ruba uno smartphone e 50 euro a un pendolare: la Polfer arresta il giovane ladro
Il sottopasso della stazione ferroviaria di Monza

Monza, ruba uno smartphone e 50 euro a un pendolare: la Polfer arresta il giovane ladro

Nel pomeriggio di venerdì 19 luglio, nella stazione di Monza, gli agenti della Polizia ferroviaria, nel corso di un servizio di pattugliamento del sottopasso ferroviario, sono intervenuti per fermare un ladro che aveva alleggerito di un telefonare cellulare e di una banconota da 50 euro un pendolare a bordo di un treno.

Nel pomeriggio di venerdì 19 luglio, nella stazione di Monza, gli agenti della Polizia ferroviaria, nel corso di un servizio di pattugliamento del sottopasso ferroviario, sono intervenuti per fermare un ladro che aveva alleggerito di un telefono cellulare e di una banconota da 50 euro un pendolare a bordo di un treno.

Gli agenti, durante il servizio di vigilanza, hanno udito la richiesta di aiuto da parte di un viaggiatore che stava rincorrendo un ragazzo di colore. Gli uomini della Polfer hanno bloccato lo straniero, un 22enne originario del Gambia, in piazza Castello. Il pendolare, raggiunte le forze dell’ordine, ha raccontato loro di essere stato derubato, a bordo del treno in partenza per Lecco, dal giovane che con destrezza, dal taschino della giacca, era riuscito a sfilare lo smartphone e la banconota. La vittima, accortasi del furto, è riuscita a recuperare subito il cellulare ma non il denaro. Allora ha iniziato a inseguire il ladro che nel frattempo aveva cercato una via di fuga utilizzando il sottopasso pedonale. Ma l’intervento degli agenti della Polfer ha mandato a monte i suoi piani.

Addosso all’uomo sono stati trovati 66,4 grammi di marijuana e 25 euro in contanti, provenienti molto probabilmente dall’attività di spaccio. Il giovane gambiano è stato alla fine arrestato con l’accusa di furto aggravato e spaccio di stupefacenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA