Monza: otto anni dopo l’ultima Mia il Comune vende tutta l’area Fiera
La mostra internazionale dell’arredamento del 2008 (Foto by FABRIZIO RADAELLI)

Monza: otto anni dopo l’ultima Mia il Comune vende tutta l’area Fiera

C’è un compratore per il lotto più importante dell’ex Fiera di Monza, dove fino al 2011 si è tenuta la Mia (Mostra internazionale dell’arredamento): una immobiliare si è aggiudicata l’area per 5 milioni di euro.

A otto anni di distanza dall’ultima Mostra internazionale dell’arredamento, l’area ex Fiera di Monza svolta definitivamente pagina: il Comune ha venduto gli oltre 20mila metri quadrati restanti dopo l’alienazione del primo (e più piccolo) lotto. A un anno dalla gara andata deserta, l’amministrazione monzese ha assegnato il comparto dismesso alla società “Immobiliare di Monza srl” per 5.010.000 euro contro una base d’asta di 4.189.125 euro, base invariata rispetto al primo incanto.

L’area ex Fiera di Monza

L’area ex Fiera di Monza

Si tratta di 20.509 metri quadrati affacciati su viale Stucchi sull’angolo opposto allo stadio Brianteo, con una parte di oltre 4mila vincolati lungo il profilo delle strade che la circondano come fasce di rispetto. La classificazione urbanistica è per attività economiche produttive sia terziario direzionali (uffici, insomma) sia terziario commerciali. Giusto a fianco dell’area nascerà il nuovo polo Audi di Monza.

LEGGI il polo dell’Audi in viale Stucchi

Non si tratta dell’aggiudicazione definitiva: ora scattano i controlli di legge che, se tutto fila liscio, porteranno alla firma dell’atto di vendita entro la fine dell’anno. Nel frattempo il Comune ha venduto il lotto minore, affacciato su viale Sicilia, per poco più di un milione di euro: è stato comprato lo scorso dicembre dalla Immobiliare Brugiani srl.

LEGGI la vendita dell’altro lotto

L’area ex Fiera negli ultimi anni è stata utilizzata per manifestazioni ed eventi, come Feste della birra e il Festival delle Lanterne cinesi. I conti con la Mia, invece, erano stati chiusi con l’edizione 2011: quella del 2012 non è mai stata organizzata, in un’epoca in cui da tempo si trascinavano idee e proposte per costruire strutture più adatte, cioè un reale polo fieristico, in città. L’ipotesi di polo è tramontato insieme alla Mostra internazionale dell’arredamento, forse anche per il crescente peso territoriale del Salone del mobile di Milano. L’ultima edizione della Mia aveva chiuso i conti con 67 anni di storia iniziati in Villa reale (dove è rimasta fino al 1985): a organizzarla era Apa Confartigianato attraverso l’Ente Mostre.

L’inaugurazione della Mia del 2011, con Marco Mariani sindaco e Dario Allevi presidente della Provincia

L’inaugurazione della Mia del 2011, con Marco Mariani sindaco e Dario Allevi presidente della Provincia
(Foto by Radaelli Fabrizio)

Il Comune ricorda che il piano alienazioni negli ultimi anni ha fruttato circa 10mila euro, se si considerano anche i 3,9 ottenuti dalla vendita dell’ex Inam di via Padre Reginaldo Giuliani. «Il Comune ha introitato circa 10 milioni di euro in pochi mesi da queste alienazioni e non è un caso – commenta il Vicesindaco Simone Villa – Infatti questa amministrazione è riuscita a promuovere opportunità di investimento, a infondere fiducia, a riportare attrattivo il brand della città, dopo che le aste per le medesime aree erano andare ripetutamente deserte negli anni scorsi».

Monza: Mostra internazionale dell’arredamento in Villa reale nel 1985: l’ultima edizione allestita nella reggia

Monza: Mostra internazionale dell’arredamento in Villa reale nel 1985: l’ultima edizione allestita nella reggia
(Foto by Fabrizio Radaelli)


© RIPRODUZIONE RISERVATA