Monza, non risponde più al citofono: i vicini di casa allertano subito i soccorsi
L’intervento dei vigili del fuoco in via Bormida a Monza (Foto by Edoardo Terraneo)

Monza, non risponde più al citofono: i vicini di casa allertano subito i soccorsi

Attimi di paura in via Bormida a Monza (vicino alla Taccona di Muggiò) dove, intorno alle 20.30 di venerdì 5 giugno, i vigili del fuoco e la polizia di Stato sono intervenuti per soccorrere un uomo di 58 anni. L’allarme lanciato dai vicini di casa ha permesso un rapido intervento dei soccorsi.

I vicini di casa hanno allertato subito i soccorsi. Attimi di paura in via Bormida a Monza (vicino alla Taccona di Muggiò) dove, intorno alle 20.30 di venerdì 5 giugno, i vigili del fuoco e la polizia di Stato sono intervenuti per soccorrere un uomo di 58 anni. L’allarme era partito qualche minuto prima dai vicini di casa: gli avevano citofonato, lui aveva risposto ma non aveva aperto il cancello. Allora hanno provato a ricontattarlo sempre tramite il campanello esterno dell’abitazione, ma l’uomo non ha più risposto.

La lunga colonna dei mezzi di soccorso arrivata in via Bormida

La lunga colonna dei mezzi di soccorso arrivata in via Bormida
(Foto by Edoardo Terraneo)


Preoccupati per la piega che stava prendendo la situazione, hanno così deciso di lanciare l’allarme. Sul posto sono arrivati i pompieri di Monza e Lissone, un’ambulanza del 118 da Biassono e la polizia. I vigili del fuoco hanno forzato il cancelletto, staccato per precauzione il gas e tagliato le inferiate della porta-finestra. Una voltad entro l’abitazione, hanno trovato l’uomo riverso a terra al primo piano, in stato d’incoscienza. Una volta stabilizzato, è stato trasportato in codice rosso all’ospedale San Gerardo di Monza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA