Monza, nelle spese per i vigili un  binocolo contro lo spaccio nelle scuole
Monza: le nuove dotazioni della polizia locale (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, nelle spese per i vigili un binocolo contro lo spaccio nelle scuole

Nuove dotazioni per la polizia locale di Monza e programmi per la prevenzione alla droga nelle scuole: ecco le spese previste per gli agenti, con un binocolo nuovo oltre allo shampoo, ai croccantini e agli snack alla selvaggina per il cane Narco.

Pelo lustro e profumato: dopo il trattamento con lo shampoo secco al muschio bianco il cane Narco sarà pronto per pattugliare gli istituti superiori a caccia di eventuali spacciatori.

Al termine dei monitoraggi potrà, poi, sperare di ricevere come ricompensa uno snack alla selvaggina ma non dovrà farsi prendere troppo dalla gola perché per l’annata 2019-2020 potrebbe aver diritto solo a 800 grammi di croccantini speciali: la quantità è quella ordinata dalla Polizia locale per «l’unità cinofila» che accompagna gli agenti durante i sopralluoghi effettuati nell’ambito del progetto “Scuole sicure” varato dal comando di via Marsala e dall’amministrazione comunale per prevenire il consumo di droghe tra gli studenti.

LEGGI Droga nelle scuole di Monza: arrivano le telecamere e i controlli del cane Narco

Il programma prevede l’organizzazione di incontri con i ragazzi, il potenziamento della videosorveglianza e una serie di controlli nelle aule, all’esterno degli istituti e alle fermate degli autobus a cui parteciperà Narco: i vigili possono contare su un finanziamento di 50.000 euro arrivato dal ministero dell’Interno, garantito dal protocollo firmato dal Comune e dalla Prefettura.

Monza cane antidroga polizia locale Narco

Monza cane antidroga polizia locale Narco

Una piccola parte sarà spesa per la cura del cane: i responsabili della polizia locale monzese contano di destinargli 500 euro ma per ora ne hanno impegnati 237 per l’acquisto di due guinzagli, di cui uno nero e uno blu, di tre ciotole in acciaio di dimensioni differenti, di una tanica da 10 litri dotata di rubinetto, di un tunnel e di un cuscino, di tre pacchi di salviette all’aloe da 40 pezzi l’uno, di 2 pacchi di sacchetti igienici, di 4 confezioni di croccantini, di 5 flaconi di shampoo, di cui 2 al muschio bianco.

Gli agenti, oltre ad affidarsi al fiuto dell’animale, sopperiranno alla mancanza di telecamere con apparecchi non proprio di ultima generazione: per sorvegliare gli studenti e tenere d’occhio i movimenti di spacciatori e malintenzionati hanno ordinato un binocolo a una ditta di Giussano «specializzata nella vendita di strumenti ottici».

La scelta è caduta sul modello Kowa Sv-II 10X50 compatto a prismi a tetto in quanto, si legge nella determina, è tra i più leggeri sul mercato, è impermeabile ed è avvolto in un’armatura in gomma molto spessa progettata per proteggere l’ottica interna da colpi e graffi, non si appanna e grazie alla distanza interpupillare regolabile è utilizzabile anche dai «portatori di occhiali». Il tutto per una spesa di 337 euro.

Al progetto Scuole sicure la Polizia locale ha dedicato il calendario 2020 “Droga? Ma anche no!” caratterizzato dal motto #bedifferent ripetuto ogni mese e presentato ufficialmente nelle scorse settimane.


© RIPRODUZIONE RISERVATA