Monza montagna sotto l’arengario: tutte le associazioni in piazza
Monza montagna sotto l’arengario (Foto by Foto Radaelli)

Monza montagna sotto l’arengario: tutte le associazioni in piazza

È entrata nel vivo la tredicesima edizione di Monza Montagna, la kermesse di sport, cultura e tradizione organizzata dalle nove storiche società alpinistiche monzesi, Amici della Monrtagna, Cai Monza e Cai sottosezione San Fruttuoso, Fior di Montagna, Giovani Escursionisti Monzesi, Gruppo Alpini Centro, Penna Azzurra, Società Alpinisti Monzesi e Uoei Pell e Oss.

È entrata nel vivo la tredicesima edizione di Monza Montagna, la kermesse di sport, cultura e tradizione organizzata dalle nove storiche società alpinistiche monzesi, Amici della Monrtagna, Cai Monza e Cai sottosezione San Fruttuoso, Fior di Montagna, Giovani Escursionisti Monzesi, Gruppo Alpini Centro, Penna Azzurra, Società Alpinisti Monzesi e Uoei Pell e Oss. Per tutto il pomeriggio di sabato sotto i portici dell’Arengario i sodalizi hanno presentato le loro attività alla cittadinanza ed accolto tutti coloro che vorranno sperimentare l’arrampicata attrezzata sulla parete appositamente allestita.

Lo stand degli alpini a Monza montagna

Lo stand degli alpini a Monza montagna
(Foto by Foto Radaelli)


A rendere più gustosa la giornata gli Alpini che hanno preparato all’ombra dell’antico palazzo comunale le caldarroste. Il ricco programma di manifestazioni, di cui il Cittadino è media partner, proseguirà nella prima settimana di novembre. Mercoledì 8 alle 21 nella sala Chaplin del Binario 7 in via Turati, 8 verrà proiettato il film “Mira”del regista Lloyd Belcher, una pellicola presentata all’ultimo Trento Film Festival. Si tratta della storia di una bambina, Mira appunto, cresciuta in un piccolo villaggio delle montagne nepalesi, desiderosa di emanciparsi attraverso lo sport.

Caldarroste per tutti in piazza

Caldarroste per tutti in piazza
(Foto by Foto Radaelli)


Per realizzare il suo sogno dovrà fuggire di casa. Diventerà una skyrunner da record e durante le sue imprese si batterà per l’emancipazione femminile nel suo paese. Alla serata parteciperà uno skyrunner in carne ed ossa, Giulio Ornati, 31enne piemontese, che lo scorso anno ha disputato l’Ultra Trail du Mont Blanc, un percorso massacrante di centosettanta chilometri. Con lui ci saranno anche alcuni corridori che hanno preso parte alla Monza-Resegone che racconteranno le loro esperienze lungo un percorso più vicino a casa nostra. Alla proiezione del film, così come a tutti gli eventi di MonzaMontagna, l’ingresso è gratuito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA