Monza, la colletta su Facebook per aiutare un senzatetto ad andare a trovare la compagna ricoverata
Monza, Stefania è stata ricoverata: su facebook l’iniziativa per aiutare Marco ad andarla a trovare (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, la colletta su Facebook per aiutare un senzatetto ad andare a trovare la compagna ricoverata

Nelle scorse settimane qualcuno aveva notato che Stefania, la senzatetto che si trova spesso in stazione a Monza e che tutti in città conoscono, era sparita. È nata così la nuova colletta solidale del gruppo Facebook “Sei di Monza se”: per aiutare il suo compagno Marco ad andarla a trovare.

Nelle scorse settimane qualcuno aveva notato che Stefania, la senzatetto che si trova spesso in stazione a Monza e che tutti in città conoscono, era sparita: non ci aveva pensato due volte e aveva chiesto lumi al gruppo Facebook “Sei di Monza se”.

Tanto più che la scomparsa di Stefania aveva lasciato solo Marco, il suo compagno inseparabile. In pochi giorni la domanda si è trasformata in informazioni e le informazioni in soldiarietà: Stefania è stata ricoverata lontano, a San Donato Milanese, nel reparto di riabilitazione e Marco non è in grado di raggiungerla.

«Marco ha difficoltà a sostenere la spesa dell’abbonamento mensile dei mezzi che giornalmente deve prendere per andarla a trovare - ha scritto Lorenza Giovenzana, una delle amministratrici del gruppo, nelle ultime ore - Lui stesso si dichiara impossibilitato a reperire il denaro necessario ed è veramente dispiaciuto. Quando non riesce a raggiungerla, Stefania piange tutto il tempo».

E allora l’idea di un iscritto: una colletta per aiutare Marco a pagare l’autobus e raggiungere più spesso la sua Stefania.

«L’idea era stata accolta favorevolmente da molte persone» e ora l’obiettivo è pagare tre mesi di autobus al clochard monzese.

Chiunque può partecipare: è possibile lasciare un piccolo contributo alla Pasticceria Vecchia Monza, in via XX Settembre 17 (da piazza Indipendenza verso via Marsala, sulla sinistra).

«Chi avesse difficoltà a recarsi all’indirizzo indicato, ce lo faccia sapere e cercheremo una soluzione. Si ringrazia fin da ora chi si renderà disponibile ad aiutare Marco e Stefania. Ogni singolo piccolo importo donato farà si che Marco possa andare dalla sua Stefania per portarle conforto e amore».


© RIPRODUZIONE RISERVATA