Monza, in arrivo ordinanza sugli orari per la movida: già 120 domande per i déhors
MONZA movida sugli Spalti (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, in arrivo ordinanza sugli orari per la movida: già 120 domande per i déhors

Venerdì in Comune a Monza si è tenuto un nuovo incontro tra i titolari di bar, ristoranti e locali della città. Istituzioni al lavoro per accettare le richieste dei locali (120) e per un’ordinanza che regolamenti gli assembramenti della movida notturna. Intanto 319 multe.

Al lavoro per accettare le richieste dei locali e per un’ordinanza che regolamenti gli assembramenti della movida notturna. Venerdì in Comune a Monza si è tenuto un nuovo incontro tra i titolari di bar, ristoranti e locali della città, il sindaco Dario Allevi e gli assessori Massimiliano Longo (Commercio) e Federico Arena (Sicurezza). È stato anche l’occasione per un primo bilancio dopo 20 giorni dall’introduzione delle nuove regole in merito all’occupazione del suolo pubblico a seguito della delibera votata in consiglio comunale.

Sono già 120 le richieste che i locali hanno presentato in Comune per allestire tavolini all’aperto e garantire così un maggiore distanziamento sociale.

“Nessuna istanza, ad oggi, è stata respinta e i tecnici sono al lavoro per individuare le soluzioni più idonee adatte a contemperare le esigenze di ciascuno. Per via Bergamo, in particolare, dove il marciapiede è molto stretto, sarà introdotta la zona a traffico limitato per le sere del fine settimana”, fa sapere il Comune.

Il sindaco ha annunciato anche che la prossima settimana firmerà un’ordinanza per regolamentare meglio la “movida” notturna: i locali potranno restare aperti fino all’una di notte da domenica a mercoledì e fino alle due da giovedì a sabato.

«In collaborazione con i titolari dei locali contiamo così di ridurre gli assembramenti notturni ed alcuni intollerabili episodi di vandalismo che normalmente accadono a notte inoltrata – spiega Dario Allevi – Proseguiranno inoltre i controlli della polizia locale che verificherà la corretta applicazione delle normative in vigore».

In tema di controlli il comandante della polizia locale Pietro Curcio, intervenuto all’incontro, ha presentato il bilancio dell’attività svolta dagli agenti in questi 100 giorni: oltre 16mila le persone controllate e 319 le sanzioni elevate.

L’ordinanza che il sindaco si appresta a siglare sarà valida fino al 31 luglio e includerà non solo i locali che somministrano alcolici ma anche gli esercizi che li vendono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA