Monza: il  progetto Nespresso per raccolta e riciclo capsule caffè cresce del 37%
Caffè capsule capsula cialda - foto freepik - it.freepik.com

Monza: il progetto Nespresso per raccolta e riciclo capsule caffè cresce del 37%

il progetto di recupero e riciclo delle capsule in alluminio del caffè promosso da Nespresso con Cial, Comune di Monza e Impresa Sangalli fa registrare un +37% nel primo semestre del 2021.

Fa registrare un +37% il progetto di recupero e riciclo delle capsule in alluminio del caffè promosso da Nespresso con Cial, Comune di Monza e Impresa Sangalli. Un dato in crescita rispetto all’anno precedente, dopo che nel 2020 si era registrato un +76% anche sul Vimercatese.

Il programma “Da Chicco a Chicco”, nel primo semestre del 2021, ha permesso di recuperare, oltre 16 tonnellate di capsule in alluminio e il +37% equivale a oltre 4 tonnellate di capsule esauste.

In tutta Italia sono state recuperate 800 tonnellate di capsule in alluminio, il 29% in più e equivalente a oltre 177 tonnellate di capsule esauste. Al primo posto delle città virtuose c’è Milano (118 tonnellate di capsule esauste, +30% rispetto al primo semestre 2020), poi Roma (108 tonnellate, +21%) e Torino (quasi 62 tonnellate, +29%).

Un progetto, “Da Chicco a Chicco”, grazie al quale Nespresso ha dato vita al primo sistema in Italia per il recupero e il riciclo delle capsule esauste in alluminio, dando allo stesso tempo ai consumatori l’opportunità di prendere parte a un virtuoso processo di economia circolare.

A Monza, è possibile riconsegnare le capsule esauste alla Boutique Nespresso di via Italia 5, presso il punto N-Point all’interno del centro commerciale Carrefour di Limbiate e di Mediaworld di Verano Brianza e alla Boutique del centro commerciale Globo di Busnago.

Monza Nespresso di via Italia

Monza Nespresso di via Italia


© RIPRODUZIONE RISERVATA