Monza, il Natale si illumina dal 28  novembre: «Progetto con valenza economica e sociale»
Monza natale in centro nel 2019 (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, il Natale si illumina dal 28 novembre: «Progetto con valenza economica e sociale»

Si illumina sabato 28 novembre il Natale di Monza, in una edizione che proprio sulla luce punterà come simbolo delle feste e di rinascita nell’emergenza sanitaria. Illuminate 38 vie dal centro ai quartieri, otto in più del 2019, e l’arengario con videomapping dedicato a Gianni Rodari nel centeraio della nascita grazie a un pool di sponsor.

Si illumina sabato 28 novembre il Natale di Monza, in una edizione che proprio sulla luce punterà come simbolo delle feste e per risollevare l’animo della città nell’emergenza sanitaria. Come già gli anni passati con l’arengario che diventa (e diventerà) una tela da far vivere e con i 565 lampadari dorati con una palla rossa che vanno a illuminare le vie dal centro ai quartieri: 38 strade, otto in più dell’anno scorso.

Sono in via di installazione in via Lambro, via Napoleone, via Pennati, via Bergamo, via Prina, via Carlo Alberto, via D’Annunzio, via De Gradi, piazza San Giovanni Bosco, via Leonardo Da Vinci, via Teodolinda, via Mapelli, via Risorgimento, via Marelli, via San Fruttuoso, via Tazzoli, via Romagna, via Lazio, via Spalto Maddalena, via Volta, via Grossi, via Zanata, piazza Carducci, via Amati, via Italia, via Vittorio Emanuele, via Mantegazza, via dei Mille, via Segantini, via Cortelonga, corso Milano, via Zucchi, via Lecco, via Magenta, via Cairoli, via Pavoni, viale Cesare Battisti con la fontana dell’avancorte della Reggia di Monza e piazza Duomo.

Obiettivo riaccendere Monza, i suoi assi commerciali, le vie principali e i quartieri della città, grazie all’intervento di partner commerciali privati.
«Il Natale 2020 dovrà essere un’occasione di raccoglimento e di preghiera per tutti i nostri concittadini che hanno perso la vita a causa del Covid-19, ma anche di slancio per uscire dalla crisi - spiega il sindaco Dario Allevi - Le luminarie non sono solo un’operazione estetica, ma hanno una importante valenza economica e sociale: favoriscono, infatti, il sostegno e il rilancio del tessuto commerciale cittadino e regalano, soprattutto ai più piccoli, quella gioia e quella spensieratezza che la pandemia sta mettendo a dura prova. Per realizzare questo progetto, ampio e articolato, non abbiamo messo le mani nelle tasche dei cittadini – al contrario di molti altri Comuni - perché le luci di Natale saranno finanziate da un pool di partner commerciali. Questo Natale vorrei diventasse un’occasione di rinascita, un momento di ripartenza per commercianti e famiglie».

Sabato si illumina anche l’Arengario, pronto a trasformarsi in un libro animato per celebrare il centenario della nascita di Gianni Rodari. ”Arengario in Luce” è uno dei progetti sopravvissuti ai divieti imposti dai dpcm che vietano assembramenti e iniziative pubbliche; è un progetto finanziato dal Comune di Monza, in collaborazione con il video designer Vincenzo Fabiano. Il videomapping colorerà la facciata dell’arengario fino al 6 gennaio, giorno in cui si spegneranno anche gli addobbi nelle vie.

«In un anno così difficile e, per certi versi, drammatico abbiamo pensato a un Christmas Monza di bellezza e di rinascita con una forte vocazione sociale - dichiara l’assessore alla Cultura Massimiliano Longo - Attorno a questa edizione si sono riuniti tutti coloro che hanno a cuore la nostra città, a iniziare dalle aziende che hanno reso possibile “accendere” Monza anche quest’anno, ai commercianti che con il loro lavoro terranno accese le vetrine dei loro negozi e alle associazioni che danno una mano a chi è in difficoltà in questi momenti di emergenza sanitaria. Tutti insieme, pur con tutte le limitazioni imposte per il contenimento dell’epidemia, abbiamo voluto dare un contributo alla ripartenza di Monza e un segnale di fiducia nel futuro, In occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari trasformeremo l’Arengario in un libro illustrato e rivivremo alcune delle sue più famose fiabe e filastrocche».

I main partner del Comune sono Acsm Agam - Enerxenia, Brianzacque, Coop Lombardia, Esselunga e FarmaCom – FarmaSalus. E poi Assolombarda, BCC Carate Brianza, Fielmann, Grimaldi Immobiliare, GVilla Concessionaria, Natan Costruzioni, Norrgatan, Ottica Barzaghi, Partecipazioni Industriali, Tea Rose e Venus Concessionaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA