Monza:  il “garage sharing” per risolvere il problema dei parcheggi
Monza Leonardo Oggioni (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: il “garage sharing” per risolvere il problema dei parcheggi

L’idea: un gruppo per promuovere il Garage Sharing, ovvero la condivisione di box e posti auto che di giorno rimangono inutilizzati per risolvere il cronico problema dei parcheggi a Monza. L’ha pensato Leonardo Oggioni, ecco di cosa si tratta.

Leonardo Oggioni è di Monza, ha 24 anni e una laurea in relazioni pubbliche, comunicazione e marketing. A giugno lascerà l’Italia per uno stage all’estero, ma prima vuole fare alla sua città un regalo.

«Voglio risolvere il problema della mancanza di parcheggi, soprattutto in centro». Impossibile? Forse, ma un’idea ce l’ha. «Chi va al lavoro in macchina esce di casa al mattino con l’auto lasciando libero il proprio garage per almeno otto o dieci ore tutti i giorni. Perché non permettere ad altri di utilizzare quello stesso parcheggio quando non è occupato dalla macchina del proprietario?».

L’intuizione del garage sharing è nata tre anni fa. All’inizio dovevano essere una start up, con un sito e una app, sviluppati in collaborazione con altri tre compagni di università. «Poi le cose sono cambiate, gli impegni degli esami e la scrittura della tesi ci hanno distratto dal progetto e così abbiamo finito con l’accantonare l’idea».

L’idea, nella sua lampante semplicità, è sempre quella: mettere a disposizione il proprio garage o posto auto durante le ore del giorno in cui è libero. Ora però non è più una start up ma semplicemente un gruppo Facebook. La pagina WeParking è nata solo pochi giorni fa e ha già raccolto diverse adesioni.

«Al momento sono già dieci le persone che hanno messo a disposizione il loro box, soprattutto in zona centro, ma in molti mi hanno contattato per chiedermi di entrare a far parte del gruppo – ha spiegato al Cittadino nei giorni scorsi – Ora la cosa importante è raccogliere il maggior numero di offerte di posti auto, per poter poi garantire a quanti saranno interessati un ampio ventaglio di proposte».

Quello del parcheggio a Monza, ma soprattutto in centro, è un problema dibattuto da tempo, anche dagli amministratori. I posti auto liberi sono pochissimi, mentre quelli a pagamento possono raggiungere anche i 2,5 euro all’ora. Prima di mettere in pratica l’idea è stato proposto anche un questionario online per conoscere l’opinione della gente in merito alla possibilità di condividere il proprio garage. «Abbiamo raccolto mille opinioni, e per tutti questa è un’ottima idea».

È possibile richiedere un pagamento per il parcheggio dell’auto, che sarà deciso privatamente tra le parti. «Io mi auguro che il prezzo richiesto sia ovviamente più conveniente rispetto ai parcheggi a strisce blu o agli autosilo, per permettere così a chi deve lasciare l’auto a Monza per diverse ore di risparmiare».

Da questa operazione Leonardo non guadagnerà nulla. «Questa idea è una sorta di regalo che voglio fare alla città».

Per poter accedere alla community di garage sharing, la prima del genere in città, è necessario iscriversi al gruppo WeParking, compilando il modulo di iscrizione. «Entro la fine di febbraio conto di avere un elenco dei garage condivisi e di poter permettere agli automobilisti interessati di parcheggiare le prime auto nei garage in prestito».


© RIPRODUZIONE RISERVATA