Monza: il Comune ringrazia i supermercati per l’impegno a favore della città
Anche i supermercati solidali nell’emergenza (Foto by Radaelli Fabrizio)

Monza: il Comune ringrazia i supermercati per l’impegno a favore della città

Donazioni di materiali e scorte alimentari, corsie preferenziali per i volontari impegnati nell’assistenza domiciliare: ecco che cosa ha fatto la grande distribuzione a Monza.

Il Comune di Monza ringrazia la grande distribuzione per l’impegno e la disponibiltà messa a disposizione della città nel momento dell’ermegenza. «Abbiamo ricevuto una grande dimostrazione di solidarietà di cui l’intera città vi è grata» ha detto il sindaco Dario Allevi riferendo delle donazioni di generi di prima necessità fatte nelle scorse settimane.

Hanno risposto Esselunga, Iperal, Eurospin, Coop e LIDL “che già dai primi giorni dell’emergenza hanno inviato ai magazzini della Protezione Civile e all’Economato i rifornimenti utili per affrontare le necessità più urgenti” destinando tra l'altro 500 confezioni di disinfettante tra alcool e detergenti e 2.400 guanti in lattice da destinare ai volontari e a quanti sono impegnati nei servizi essenziali del Comune. “Oltre a ciò una scorta di derrate alimentari di prima necessità tra cui 2000 scatole di pasta, 800 litri di latte, 1140 pacchi di zucchero, 1420 di sale, 1600 scatole di legumi, 150 kg di biscotti, 1600 bottiglie di acqua, 1200 bottiglie di passata di pomodoro. Tali scorte saranno destinate alle 500 famiglie più bisognose” scrive il Comune di Monza.

Molte catene hanno anche istituito corsie preferenziali per i volontari impegnati nei servizi domiciliari: succede a Auchan, Carrefour, Coop, Esselunga, Gigante Rialto Spa, Iper, Lidl, Penny Market e Unes. «La rete costruita in questi anni ci ha permesso di avere da subito un supporto fattivo sin dalle prime ore dell’emergenza Covid. Tutti, hanno voluto far sentire l propria vicinanza all’amministrazione: chi rendendosi volontario, chi donando dpi, chi attivandosi per sostenere le consegne domiciliari ai più anziani e fragili. Questo, ancora una volta, a dimostrazione di come la nostra città sappia fare squadra anche e soprattutto nei momenti più difficili».


© RIPRODUZIONE RISERVATA