Monza: il cinema Teodolinda chiude a  fine marzo 2020
MONZA CINEMA TEODOLINDA (Foto by FABRIZIO RADAELLI)

Monza: il cinema Teodolinda chiude a fine marzo 2020

Il cinema Teodolinda chiuderà il 31 marzo 2020. Appena riaperto il Capitol, Monza si prepara però a salutare un’altra sala: la conferma arriva dal personale di sala, l’addio era stato scongiurato due anni fa con una proroga.

Il cinema Teodolinda chiuderà il 31 marzo 2020 e con lui se ne andrà un altro pezzo di storia di quella Monza che, in passato, addirittura si collocava all’undicesimo posto in Italia per numero di biglietti venduti.

Che il futuro della sala via Cortelonga (aperta con alterne vicende e numerosi cambi di struttura e di proprietà dal primo quarto del Novecento) fosse in bilico era nell’aria già da parecchio tempo: adesso, però, l’annuncio è ufficiale e ad avvisare gli abbonati e gli affezionati delle rassegne pomeridiane e serali è lo stesso personale di sala.

«Il 31 marzo sarà l’ultimo giorno di apertura: poi, tutto sarà spostato al nuovo Capitol - spiegano - Nei giorni scorsi abbiamo avuto mandato dalla direzione di avvisare la clientela e di prepararla al trasferimento delle varie attività e iniziative».

LEGGI Monza: nuovo vertice in Comune, il cinema Teodolinda è salvo per un anno

Dell’ipotesi della sua chiusura si era iniziato a discutere ormai quasi due anni fa: era il febbraio del 2018 quando il sindaco Dario Allevi e l’assessore alla Cultura e alle Attività commerciali Massimiliano Longo avevano deciso calarsi nel ruolo di mediatori per convincere la proprietà dello stabile, Findim, e il gestore, Anteo SpazioCinema, a trovare un accordo. E così è stato.

Il Teodolinda avrebbe proseguito «spettacoli, programmazioni e rassegne fino all’aprile 2019», avevano comunicato dal Municipio in una nota stampa. Poi, del futuro della sala via Cortelonga, trasformata in multisala nel 1998, non si era più parlato: vuoi perché i riflettori sono stati puntati per l’ultima volta sul cinema Metropol (sempre gestito da Anteo), che ha spento le sue luci la scorsa estate, vuoi perché l’attenzione si è tutta concentrata sulla scelta di Anteo di convertire il Capitol in un cinema da due a cinque sale - con la sesta, on demand, in arrivo dall’anno prossimo.

LEGGI Monza, la chiusura del cinema Metropol

E Monza lo scorso venerdì, 6 dicembre, ha reagito bene all’inaugurazione dei nuovi spazi di via Pennati: per l’occasione (che ha regalato due giorni di proiezioni gratuite) le cinque sale sono state prese d’assalto.

Con la chiusura del Metropol, lo scorso luglio, e quella del Teodolinda tra pochi mesi, in città resterà un unico cinema. Sono lontani i tempi in cui se ne contava praticamente almeno uno per quartiere: il Maestoso in via Sant’Andrea, l’Astoria in via Zucchi, il centrale in piazza San Paolo. E poi il Manzoni, nell’omonima via, poco distante dal cinema Astra e, ancora, lo Smeraldo in via Turati, il cinema Monza in via Borsa, l’Apollo in via Lecco, il San Carlo in via Volturno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA