Monza e Brianza: in 14 mesi di epidemia è come se fosse scomparsa Correzzana
La Brianza

Monza e Brianza: in 14 mesi di epidemia è come se fosse scomparsa Correzzana

Ci sono i dati ufficiali e quelli “ufficiosi” dettati dall’impennata di mortalità nel territorio: il risultato è una stima di circa 3mila vittime Covid a Monza e Brianza in 14 mesi. Come se fosse scomparsa Correzzana.

Da marzo 2020 a maggio 2021: per ora sono questi i dati ufficiali disponibili per l’Italia e per la provincia di Monza e Brianza. Ma i dati ufficiali sono due: quelli dei decessi “riconosciuti” per le conseguenze del Covid e quelli che raccontano l’impennata fuori norma delle morti a partire dalla scorsa primavera.

E allora vale la pena di incrociare quelle cifre, fino a dire che un dato è evidente: in sedici mesi di pandemia mondiale la provincia ha visto morire l’intera Corezzana. Ovvero uno dei Comuni più piccoli del territorio brianzolo, ma un intero Comune: va pensata così, l’intere Correzzana messa in una bara in una manciata di mesi che corrisponde a poco più di un anno. I dati, allora: se ci si ferma ai dati della Regione Lombardia, i morti per le conseguenze del Covid 19 da marzo 2020 a oggi sono stati 2.528, cresciuti di uno nella giornata di lunedì 27 luglio. Poi però ci sono i dati statistici, che registrano l’impennata dei decessi nell’ultimo anno e mezzo e oltre.

Da gennaio a maggio nel quinquennio 2015-2019 era stata segnalata una media di 3.407 morti all’anno in Brianza. Nello stesso periodi del 2021 (quando comunque l’approccio sanitario era già più consapevole) sono stati 3.911, cioè 504 in più di quanto accaduto in precedenza. Non è un numero indifferente. Se si guarda all’intero 2020, da gennaio a dicembre, in Brianza si sono contati in termini assoluti 10.433 decessi contro un media nel quinquennio precedente di 7.869 morti. La differenza è 2.564 decessi, che sommati ai 504 in più del 2021 arriva a 3.068. L’oscillazione non può essere particolarmente ampia e il numero maggiore è facilmente attribuibile a chi ha pagato le conseguenze del Covid: a dimostrarlo sono le testimonianze dirette, al Cittadino, dei medici che hanno constatato le morti senza poter ricorrere a tamponi o altri test.

Risultato: un mal stimato 3mila è il numero di morti consegnati al Covid dalla Brianza da marzo a oggi. Che corrispondono, statisticamente, a Correzzana, in termini di abitanti. Ecco: se la Brianza ha pagato un pegno alla pandemia, si può calcolare così, pensando che il virus ha ucciso l’intera Correzzana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA