Monza e Brianza: a maggio 2021 i decessi tornano nella media storica
Il confronto tra 2021, 2020 e media dei cinque anni precedenti tra gennaio e maggio

Monza e Brianza: a maggio 2021 i decessi tornano nella media storica

Dopo due curve esplosive nel numero di decessi a Monza e Brianza tra 2020 e 2021, a causa del Covid-19, nel mese di maggio le morti tornano a livello della media storica tra 2015 e 2019.

A distanza di un anno e mezzo dall’esplosione della pandemia e un semestre dalla seconda dura ondata che ha investito Monza e Brianza, il numero di decessi nella provincia torna nella media storica del territorio, almeno quella registrata tra 2015 e 2019.

Lo raccontano i dati statistici territoriali. Guardando al capoluogo gennaio 2021 ha visto 137 decessi contro i 120 di un anno prima (media pregressa 135,8), febbraio 129 contro i 118 del 2020 (media precedente 119), marzo 144 contro i 192 di un anno prima (la media 2015-2019 era 112,8), quindi aprile con 135 morti nel 2021, mentre nel 2020 erano stati 243 e la media precedente era stata 92,4. Quindi maggio: nel 2021 i decessi sono stati 93, nel 2020 erano stati 128, nei cinque anni prima in media 94,8.

In Brianza, in totale il confronto è allineato. Nel 2021 i decessi sono stati a gennaio 839 mentre erano stati 747 un anno prima (media prima 818,2); a febbraio 703 nel 2021 e 715 nel 2020 (media prima 680,2); a marzo 922 nel 2021, mentre erano arrivati a 1.357 nel 2020 (e la media storica era 676,6); quindi ad aprile quest’anno 816 e nel 2020 invece 1.260 (media precedente 606,8). Infine maggio: se nel 2021 sono stati 631, nel 2020 erano stati 733, ma la media storica parla di 625,6, del tutto assimilabile al dato di quest’anno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA