Monza: disegni colorati contro la sosta selvaggia davanti alla scuola
MOSE' BIANCHI pittura spiazzo davanti alla scuola, contro il parcheggio selvaggio (Foto by Sarah Valtolina)

Monza: disegni colorati contro la sosta selvaggia davanti alla scuola

L’iniziativa degli studenti di 5A del corso Cat (costruzioni ambiente e territorio) dell’Istituto Mosè Bianchi di Monza: tanti cerchi colorati per impedire così la sosta selvaggia davanti ai cancelli della scuola.

Si presenta decisamente colorata e rinnovata la piazzetta che si apre davanti ai cancelli di ingresso all’istituto Mosè Bianchi di Monza. Sabato 29 maggio i ragazzi di 5A del corso Cat (costruzioni ambiente e territorio) si sono dati appuntamento non in classe ma sul piazzale per realizzare il progetto di restyling. Tanti cerchi colorati realizzati dai ragazzi con filo e gesso (per ricavare dei tondi perfetti) per impedire così la sosta selvaggia davanti ai cancelli della scuola.

«Per consentire ai ragazzi di lavorare il Comune aveva previsto non solo il divieto di sosta ma anche la rimozione forzata su tutta la piazza – spiegano i docenti che hanno seguito il progetto ideato dagli studenti, e nato all’interno del programma Mobi Scuola dedicato alla mobilità sostenibile - Ci hanno assicurato dagli uffici comunali che la rimozione forzata resterà in vigore per un po’, per dissuadere ancora di più gli automobilisti indisciplinati».

MOSE' BIANCHI pittura spiazzo davanti alla scuola, contro il parcheggio selvaggio

MOSE' BIANCHI pittura spiazzo davanti alla scuola, contro il parcheggio selvaggio

Lo spiazzo davanti al Mosè Bianchi è sempre stata un’area di parcheggio selvaggio, con le auto lasciate anche davanti al cancello di ingresso o sui marciapiedi.
«Ci auguriamo che questa pavimentazione colorata possa fungere da deterrente – continuano i promotori del progetto -. L’idea è quella di trasformare questo spiazzo in uno spazio dedicato proprio alla socializzazione dei ragazzi».

Per ora non è prevista alcuna inaugurazione. Il taglio del nastro ufficiale sarà fatto quando il Comune provvederà, a breve, alla posa degli arredi urbani (tavoli e panchine) che completeranno il progetto ideato dai giovani del corso Cat.


© RIPRODUZIONE RISERVATA