Monza: dai fasti della Mia all’abbandono, il Comune ha venduto un pezzo di ex fiera
Il lotto 2 dell’ex fiera di Monza

Monza: dai fasti della Mia all’abbandono, il Comune ha venduto un pezzo di ex fiera

Il Comune di Monza si prepara a incassare oltre 1 milione di euro dalla vendita del primo pezzo di ex fiera, quello più piccolo: restano da alienare i 20mila metri quadri più importanti.

La parte più piccola è stata venduta, ora tocca a quella più grande (e ingombrante): il Comune di Monza ha definitivamente assegnato la porzione più piccola dell’ex fiera di viale Stucchi. Si tratta di 2.500 metri quadrati che sono stati venduti per 1 milione e 100 euro all’immobiliare Brugian di Arcore, alla quale è bastato solo un piccolo rialzo sulla base d’asta di 998.697 euro stabilita a ottobre dell’amministrazione comunale.

L’area dal punto di vista urbanistico è classificata con destinazione ad attività economiche: oggi è utilizzata come parcheggio e si trova in realtà sul retro dell’ex fiera, sul lato di viale Sicilia.

Resta ancora da assegnare la parte più consistente del comparto: la fiera vera e propria, che in passato ha accolto soprattutto i fasti della Mia, la Mostra internazionale dell’arredamento e da anni, salvo qualche sporadica manifestazione, è abbandonato. Si tratta in questo caso di 20.500 metri quadrati di superficie che sono stati messi all’asta dal Comune ad agosto a partire 4.189.125 euro. La gara è andata deserta. L’area è destinata a sua volta ad attività economiche, nella parte non vincolata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA