Monza, detenuto approfitta della gara in carcere per tentare la fuga
Monza Carcere via Sanquirico 12 km di corsa tra le mura del carcere gara podistica organizzata da Uisp - foto d’archivio (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, detenuto approfitta della gara in carcere per tentare la fuga

Ha approfittato dei momenti finali della giornata di gara all’interno del casa circondariale di via Sanquirico di Monza per tentare la fuga. Protagonista un detenuto di 28 anni di origini africane che è stato ritrovato poco dopo.

Ha approfittato dei momenti finali della giornata di gara all’interno del casa circondariale di via Sanquirico di Monza per tentare la fuga. Protagonista un detenuto di 28 anni di origini africane che, mentre la situazione tornava alla normalità dopo la terza edizione della molto partecipata Vivicittà organizzata dall’Uisp, ha scavalcato un muretto della zona dei passeggi provando ad allontanarsi. L’assenza dell’uomo è stata notata in fretta e il personale lo ha ritrovato senza ulteriori problemi. Ne dà notizia il sindacato Uilpa.

La casa circondariale ha ospitato la Vivicittà per il terzo anno: una gara di 12 chilometri per il circuito competitivo e di 4 e 5 km per quello non competitivo. La manifestazione per sostenere i diritti civili e delll’ambiente si è svolta in simultanea in 48 città italiane e anche in 27 istituti penitenziari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA