Monza, alle scuole superiori l’orgoglio di classe si sfoggia in stile college con felpe e t-shirt
Una felpa griffata liceo artistico Valentini di Monza (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, alle scuole superiori l’orgoglio di classe si sfoggia in stile college con felpe e t-shirt

A Monza cresce il successo del merchandising targato Mosè Bianchi, Frisi, Hensemberger e Nanni Valentini: sono felpe e t-shirt che raccontano l’orgoglio dell’appartenenza alle scuole.

Gli studenti di Monza sono sempre più legati alle loro scuole e lanciano nuove linee d’abbigliamento. Merchandising targato Mosè Bianchi, Frisi, Hensemberger e Nanni Valentini, ideato dagli studenti che creano felpe o magliette con il simbolo della scuola.

Un modo per rimarcare e creare un senso d’appartenenza. E allora contest tra studenti per proporre un logo che richiami la natura stessa della scuola, oppure altre idee che poi una giuria seleziona per decidere cosa mandare in produzione.

«La linea d’abbigliamento a scuola è partita un paio di anni fa - racconta Alessandro Piras, rappresentante d’istituto dell’Hensemberger- dall’allora rappresentante. Noi abbiamo voluto continuare e implementare con la felpa college quest’anno e non solo. Siamo tutti attenti all’ambiente, la nostra lista in particolare ha puntato molto sul tema “plastic free” così abbiamo inserito nella lista di proposte anche la borraccia con il logo della scuola».

La linea d’abbigliamento del Liceo Frisi di Monza

La linea d’abbigliamento del Liceo Frisi di Monza
(Foto by Fabrizio Radaelli)

Un modo per i ragazzi per creare quel senso di unione che alle scuole superiori non sempre c’è e, nello stesso tempo, ricordare a tutti di avere a cura l’ambiente.

«Fino all’anno scorso raccoglievamo gli ordini in formato cartaceo - continua Piras - Quest’anno gestiamo tutto online con la collaborazione dell’azienda che produce gli oggetti. I rappresentanti di classe raccolgono ordini e denaro, pagano con carta di credito e tutto arriva direttamente a scuola. Abbiamo diversificato le magliette con taglie per maschi e femmine, introdotto la felpa crop (quella più corta per le ragazze) e la felpa college. Tutti pezzi che sono piaciuti, visti gli ordini, tra chi ha acquistato molti sono alunni di terza che iniziano a sentirsi parte della nostra scuola».

Anche il liceo artistico Nanni Valentini, da un paio d’anni ha lanciato delle felpe con il logo della scuola, sono quasi trecento i ragazzi che le possiedono e le sfoggiano con orgoglio.

«Sono soddisfatto, per me è il secondo anno nella veste di rappresentante e voglio lasciare un segno del mio passaggio. Stiamo pensando anche al lancio di un annuario ma, siamo più di mille non sarà facile realizzarlo. La nostra proposta di merchandising è anche perché per molti la nostra scuola è di serie B, per noi non è così. L’Hensemberger non è secondo a nessuno anzi siamo fieri di farvi parte, queste iniziative sono per darle sempre più prestigio», conclude Piras.

Anche al liceo Frisi oltre un terzo degli studenti indossa con fierezza la felpa che riporta non solo il logo della scuola ma anche pianeti con un richiamo alla scienza.
«In collaborazione con l’associazione genitori e con il produttore abbiamo deciso di proseguire nella diffusione delle felpe a marchi Frisi- spiega Pietro Moiraghi - dopo un concorso è stata selezionata l’immagine da usare. Ci siamo resi conto che anche un capo d’abbigliamento è importante per sentirsi parte di una comunità». Anche al Mosè Bianchi da alcuni anni gli studenti si sono fatti promotori delle linee di abbigliamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA