Mobilità sostenibile: tre nuove corsie ciclabili a Monza in corso Milano, via Boito, via Mentana
Monza, corsia ciclabile nella foto di Dario Allevi su facebook

Mobilità sostenibile: tre nuove corsie ciclabili a Monza in corso Milano, via Boito, via Mentana

Monza approva il progetto per tre nuove corsie ciclabili in corso Milano, via Boito e via Mentana. La soddisfazione di Fiab Monzainbici.

Con tre nuove corsie ciclabili in corso Milano, via Boito e via Mentana, Monza prova a imboccare la strada di una mobilità più sostenibile. Come richiesto a più voci durante l’emergenza corovirus per alleggerire il traffico in città nelle strade e sui mezzi pubblici che hanno ancora una capacita ridotta. Il progetto è stato approvato in Giunta.

LEGGI Seregno, Desio, Lissone e Cesano: quattro Comuni uniti per una mobilità sostenibile

«Attraverso l’apposita segnaletica orizzontale - che interesserà complessivamente 4,5 km di strade - e adeguando gli attraversamenti pedonali, offriremo così nuove opportunità per far crescere la mobilità dolce e costruire un vero e proprio network per le due ruote in città - ha spiegato il sindaco Dario Allevi - Le tre arterie prescelte, infatti, consentono di collegare alcuni punti sensibili di Monza, tra cui la stazione ferroviaria, l’ospedale, il centro storico e la futura fermata della metropolitana Monza Bettola».

I tre percorsi ciclabili si trovano in un contesto urbano, dove la velocità massima consentita ai veicoli è di 50 km/h. Il progetto prevede la realizzazione delle cosiddette corsie ciclabili, come previsto dal Decreto Rilancio. Il progetto prevede anche la possibilità di tracciare due «case avanzate», cioè le linee di arresto per le biciclette in posizione avanzata rispetto alla corsia di arresto per tutti gli altri veicoli. Ciò per garantire una maggiore protezione ai ciclisti. Il progetto, il cui costo è stimato tra i 16 e i 20 mila euro, è stato affidato a Monza Mobilità.

«L’idea - continua il sindaco - nasce dalla necessità di riservare più spazio alla cosiddetta mobilità dolce. È un’opportunità da cogliere per accelerare il processo di trasformazione della città. È un’occasione imperdibile per portare avanti quelle politiche sulla mobilità dolce che tanto ci stanno a cuore».

Le corsie ciclabili vanno ad aggiungersi ai progetti di piste ciclabili di via Borgazzi e di via Aquileia-Montesanto-Fermi, alle nuove stazioni di bike sharing; al bando per il noleggio dei monopattini elettrici.

«È stato approvato in giunta il progetto per l’implementazione di corsie ciclabili lungo tre delle arterie più trafficate di Monza - commenta Fiab Monzainbici che durante l’emergenza si è spesa per fornire indicazioni sostenibili al Comune - Questo risultato è stato raggiunto anche grazie alle tantissime firme alla nostra petizione #UniamoiPunti, alle #CriticalMass, al sostegno delle #Scuole e ai tanti #attivisti e non solo che hanno lavorato insieme a noi. È un piccolo ma importante tassello per rendere Monza una città a misura di bici. FIAB Monza in Bici continuerà con il suo impegno a favore della mobilità sostenibile»


© RIPRODUZIONE RISERVATA