Milano-Meda, esiti positivi per le prove di carico sul ponte di via Pastrengo a Varedo
Varedo prove carico ponte via Pastrengo Provincia

Milano-Meda, esiti positivi per le prove di carico sul ponte di via Pastrengo a Varedo

Esiti positivi le prove di carico effetuate a Varedo sul ponte di via Pastrengo lungo la Milano-Meda nell’ambito del progetto “Ponti sicuri”. Presente il presidente della Provincia, Luca Santambrogio.

Hanno dato esiti positivi le prove di carico effetuate a Varedo sul ponte di via Pastrengo lungo la Milano-Meda. Ora la Provincia è in attesa dei risultati definitivi con l’emissione del certificato di idoneità statica. Si è trattato dell’ultima operazione nel programma di verifiche e indagini effettuati su tre ponti della Milano-Meda nell’ambito del progetto “Ponti Sicuri” promosso dalla Provincia MB nei mesi di novembre e dicembre.

LEGGI Quasi un milione di euro per i lavori sulle strade di Monza e Brianza

Varedo prove carico ponte via Pastrengo Provincia: il presidente Luca Santambrogio

Varedo prove carico ponte via Pastrengo Provincia: il presidente Luca Santambrogio

Le prove sono state effettuate di notte. Dopo aver chiuso il tratto della superstrada tra Varedo e Bovisio Masciago, “i tecnici dalla società Teknoprogetti Engineering srl di Vimercate, coordinate dai tecnici provinciali, hanno posizionato aste telescopiche con trasduttori di spostamento all’intradosso del ponte (su ambo le campate), hanno collegato i cavi con strumentazione di rilevo PC remota (a tavolino) per registrare il passaggio dei mezzi pesanti”, ha spiegato una nota ufficiale.

Sono stati utilizzati sei camion per un peso totale di 228 tonnellate (3 camion da 32 tonnellate più 3 da 44 tonnellate).

Ad ogni ingresso degli automezzi sopra il cavalcavia sono state registrate le relative deformazioni e ad ogni uscita i tempi di ritorno della struttura alla posizione a riposo (scarica). I tecnici hanno raccolto i dati che saranno elaborati nei prossimi giorni ai fini dell’emissione del certificato di idoneità statica.

Presente alle operazioni anche il Presidente della Provincia, Luca Santambrogio: “Voglio ringraziare tutto il personale che ha lavorato l’intera notte per effettuare questa delicata operazione che ci permetterà di valutare lo stato di salute del cavalcavia, uno di quelli che attraversano la superstrada e che resterà di competenza provinciale anche quando sarà costruita la Pedemontana. È stato interessante assistere alle fasi di raccolta informazioni e seguire sui monitor l’andamento della struttura sotto lo stress del peso dei mezzi utilizzati. A livello visivo non si sono presentate criticità: aspettiamo l’ufficialità dei dati per il rilascio del certificato di idoneità statica all’uso del cavalcavia, con le indicazioni dei carichi massimi ammissibili e le eventuali limitazioni”.

Tra novembre e dicembre sono state effettuate attività di indagine sui ponti di via Pastrengo e viale Brianza e Varedo, via Bertacciola a Bovisio Masciago.


© RIPRODUZIONE RISERVATA