Mezzago: torna la Premiata Pizzeria del Bloom per ripartire dopo l’emergenza
Per i venticinque anni di Bloom (nel 2012) erano stati raccolti in un grande manifesto gli artisti passati in via Curiel

Mezzago: torna la Premiata Pizzeria del Bloom per ripartire dopo l’emergenza

Al Bloom di Mezzago da mercoledì 3 giugno riapre la Premiata Pizzeria, un grande classico organizzato con La Locomotiva di Vimercate per far ripartire il locale dopo la lunga chiusura e gli eventi in streaming.

La campagna #SalvaBloom passa da un grande classico. Da mercoledì 3 giugno torna sulla terrazza del Bloom di Mezzago, in via Curiel, la Premiata Pizzeria organizzata in collaborazione con La Locomotiva di Vimercate. Un appuntamento ormai tradizionale, che permetterà al locale di riaprire dopo l’emergenza coronavirus.

Dal 3 giugno al 6 settembre, dal mercoledì alla domenica, dalle 19 alle 23. Con spazio all’aperto per garantire a tutti la distanza imposta dalle normative (anche al coperto in caso di maltempo).
«Chiaramente chiediamo di aiutarci a rispettare le regole per poter permettere a chi desidera cenare o trascorrere la sera da noi, di farlo con leggerezza, ma sempre in sicurezza», fanno sapere da via Curiel.

LEGGI Cos’è la campagna #SalvaBloom

Un modo per tornare in pista dopo che la stagione dei concerti è andata. In attesa di capire cosa succederà in autunno.
«Normalmente in questo periodo la stagione concertistica al chiuso si avviava verso la conclusione quindi i danni maggiori li abbiamo subiti nei mesi precedenti e probabilmente, se non cambia nulla nelle disposizioni del governo, continueranno prossimo autunno con la ripresa del calendario - ha spiegato al Cittadino Francesco Pitillo, socio storico e per tanti anni responsabile della programmazione musicale del locale - Le normative prevedono che i concerti possano essere fruiti solamente con posti a sedere e distanziamento. Questo sarà sicuramente impattante economicamente e costringerà ad effettuare una scelta sulla tipologia di musica e spettacoli da proporre. Come del resto bisognerà fare i conti economicamente anche con la prescrizione che vieta la vendita di alimenti e bevande in concomitanza dell’evento, difficilmente i concerti sono sostenibili solamente con il ricavato del biglietto».

L’ultima direttiva rischia di metter a tacere la musica anche per la stagione estiva: «Da anni in estate ci spostiamo all’aperto con il ristorante e in alcune serate anche concerti in acustico. Se la normativa rimane la stessa dovremo fare a meno della musica anche se sembra una cosa assurda».

Proprio per rispondere alle disposizioni governative per la Premiata Pizzeria sarà attivo il servizio d’asporto e la prenotazione non sarà obbligatoria, ma è altamente consigliata (chiamando dalle 14 il numero 347 6402765).


© RIPRODUZIONE RISERVATA