Metrotranvia, Seregno chiede la modifica per collegare meglio la stazione ferroviaria al capolinea
Seregno: l'ex scalo merci ferroviario, sede del capolinea nel progetto di metrotramvia (Foto by Paolo Colzani)

Metrotranvia, Seregno chiede la modifica per collegare meglio la stazione ferroviaria al capolinea

Seregno al tavolo (virtuale) con Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, Rfi e Provincia di Monza e della Brianza per valutare una variante al progetto della metrotranvia Milano-Desio-Seregno: la necessità è collegare meglio al progetto la stazione ferroviaria.

Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, Rfi, Provincia di Monza e della Brianza e Comune di Seregno sono tornati a confrontarsi mercoledì, in teleconferenza, per discutere ed approfondire l’opportunità di una variante al progetto della metrotranvia Milano-Desio-Seregno, pensata per favorire una migliore interconnessione tra il capolinea della nuova infrastruttura e la stazione ferroviaria di Seregno.

«Nella progettazione esistente - ha spiegato il sindaco Alberto Rossi - i due snodi risultano collegati in maniera del tutto inefficiente. Si tratta di una problematica che abbiamo riportato più volte ai tavoli istituzionali e che, finalmente, ha trovato una concreta possibilità di soluzione».

Nel progetto già finanziato e appaltato alla Cmc di Ravenna, il capolinea della metrotranvia è previsto a ridosso dell’ex scalo merci ferroviario, a fianco del capannone industriale che un tempo ospitava la Pirelli e che oggi è occupato da più attività artigianali. Senza la modifica prospettata, gli utenti, una volta scesi dai convogli in arrivo da Milano, per raggiungere la stazione ferroviaria dovrebbero incamminarsi lungo la via Milano e la via Mazzini, perdendo all’incirca una decina di minuti di tempo, e lo stesso, naturalmente, dovrebbe fare chi dalla stazione volesse recarsi al capolinea della metrotranvia. La duplice circostanza appare molto penalizzante e rischia di scoraggiare i potenziali passeggeri.

«Il lavoro di queste settimane - ha proseguito il primo cittadino seregnese - è finalizzato a realizzare una convenzione tra i soggetti che hanno partecipato ai vari tavoli, al fine di poter dare corso alla riprogettazione. Determinante è il contributo di 5 milioni di euro, stanziato dalla Regione Lombardia. L’efficienza della connessione tra rete ferroviaria e metrotranvia potrebbe davvero, in prospettiva, creare un valore aggiunto nel ruolo strategico che la nostra città occupa nella rete del trasporto pubblico a nord di Milano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA