Metropolitana 5 a Monza, il neo ministro De Micheli: «Cercherò di accelerare i tempi»
La metropolitana 5

Metropolitana 5 a Monza, il neo ministro De Micheli: «Cercherò di accelerare i tempi»

Presente a un convegno a Monza organizzato dal Pd provinciale, Paola De Micheli il neo ministro alle infrastrutture e trasporti del Conte 2 ha confermato il suo impegno in merito alla realizzazione della importante infrastruttura e non solo.

«Confermo il mio impegno sulla Metropolitana 5, vado avanti e cercherò, anzi, se possibile, di accelerare i tempi per la sua realizzazione». Così il neo ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli (Pd) che sabato 21 settembre, a Monza, ha partecipato a un convegno organizzato dal Partito democratico provinciale sul futuro della Statale 36 Valassina in vista delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026.

«I collegamenti su ferro sono importanti per le olimpiadi - ha detto il ministro - ma anche per la qualità della vita e per l’ambiente, sono strategici. Importante, oltre all’Alta Velocità è anche il potenziamento delle linee ferroviarie storiche verso la montagna».

Al momento non c’è una data ufficiale per la firma ministeriale alla convenzione, quella con cui la Regione, i municipi interessati, la Città metropolitana e la Provincia della Brianza devono indicare il percorso della linea lilla da Bignami al polo istituzionale di via Grigna e le quote che ciascun ente dovrà versare (27.500.000 euro nel caso di Monza): «ma tutti i progetti autorizzati e finanziati - ha detto De Micheli - proseguiranno come previsto».

Ha parlato anche della Statale 36: «L’ho percorsa, deve essere potenziata e riqualificata e non rifatto solo qualche svincolo». Infine, a proposito di Pedemontana: «Ad ottobre ci sarà un incontro a Milano per fare il punto sui tavoli aperti e si parlerà anche di quella infrastruttura».

(ha collaborato Monica Bonalumi)


© RIPRODUZIONE RISERVATA