Meteo Monza e Brianza: settimana con pioggia e vento, mercoledì alba con la grandine ad Arcore
Meteo grandine Arcore mercoledì mattina 6 novembre 2019

Meteo Monza e Brianza: settimana con pioggia e vento, mercoledì alba con la grandine ad Arcore

Una settimana di maltempo con pioggia e vento. Mercoledì 6 novembre, all’alba, Arcore si è svegliata sotto la grandine.

Una settimana di maltempo con pioggia e vento. Le previsioni si sono realizzate anche con una inedita grandinata che mercoledì 6 novembre, all’alba, ha investito Arcore. Prima delle 6 un violento temporale con grandine ha imbiancato le strade e i chicchi sono rimasti visibili fino a metà mattina, con scie bianche nelle vie meno battute.

Sulla Brianza attese altre piogge dal pomeriggio di giovedì 7 novembre e per tutta la giornata di venerdì. Il weekend invece dovrebbe annunciarsi sereno. In calo le temperature minime.

“Questa fase meteorologica piuttosto dinamica proseguirà per tutta la settimana e probabilmente anche oltre, con una serie di intense perturbazioni atlantiche che raggiungeranno l’Italia e il Mediterraneo – a confermarlo è Andrea Vuolo, meteorologo di 3bmeteo.com – Saranno soprattutto le aree del versante tirrenico a ricevere i maggiori apporti pluviometrici, grazie ai forti venti di Libeccio che insisteranno per diversi giorni su tutto il territorio nazionale, ma piogge e temporali colpiranno a intermittenza tutto il nostro Paese, Sud e Isole maggiori comprese. Nevicate diffuse sull’arco alpino fino a quote di media montagna, localmente abbondanti sopra i 2.000 metri di quota; primi fiocchi anche sull’Appennino centro-settentrionale sopra i 1.600-1.800 metri, temporaneamente anche a quote inferiori sui settori emiliani”.

Venerdì forte perturbazione al Nord, con neve sulle Alpi.

“Una nuova intensa perturbazione raggiungerà il Centro-Nord nella giornata di venerdì, con piogge e rovesci anche di forte intensità specie su alta Toscana, Val Padana, Alpi e Prealpi, con abbondanti nevicate sull’arco alpino sopra i 1.500-1.700 metri, localmente anche a quote inferiori sulle Alpi occidentali. Più stabile e soleggiato sul medio versante adriatico e al Sud (ad esclusione della Campania) ” – aggiunge Vuolo – Ma con situazione meteorologica in nuovo peggioramento anche in queste aree verso il weekend”.

E la tendenza? “Potrebbe non essere finita qui: anche dagli ultimi aggiornamenti dei modelli numerici appare probabile che anche la seconda decade del mese possa essere caratterizzata dal passaggio di altre intense perturbazioni atlantiche sull’Italia, coadiuvate da una vigorosa circolazione depressionaria sull’Europa centro-occidentale, la quale potrebbe determinare un ulteriore calo delle temperature (specie al Nord Italia) e nevicate fino a quote di media montagna sulle aree alpine e nord Appennino. Seguiranno importanti aggiornamenti”, conclude il meteorologo Andrea Vuolo da 3bmeteo.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA