Meda, i parcometri si accendono l’1 marzo: tolleranza di due settimane prima delle multe
Meda Posteggi a pagamento e avviso (Foto by Cristina Marzorati)

Meda, i parcometri si accendono l’1 marzo: tolleranza di due settimane prima delle multe

Da lunedì 1 marzo a Meda entrano in funzione i parcometri in un’ampia area del centro della città. Le multe non saranno immediate: per due settimane chi non pagherà, si troverà un avviso sul cruscotto.

Da lunedì 1 marzo a Meda entrano in funzione i parcometri: rimpiazzeranno i “gratta e sosta”, saranno gestiti da Assp e regolamenteranno i parcheggi a pagamento in un’ampia area del centro della città. Le strade coinvolte sono: via Roma all’angolo con via Verdi, largo Europa, via Mazzini, Via Gagarin e viale Brianza, il posteggio interrato di piazza Repubblica, corso della Resistenza e largo don Ernesto Catturini (via Pace).

La tariffa applicata è 80 centesimi l’ora, importo che scende a 40 centesimi se l’automobilista posteggia per 30 minuti; nel parcheggio sotterraneo di piazza Repubblica,tra la chiesa e il municipio, un’ora costa 40 centesimi, mezz’ora 20 centesimi. È possibile anche abbonarsi: 35 euro il mensile e 350 euro l’annuale (Info).

L’abbonamento comporta il rilascio di una tessera che sarà disponibile al comando della Polizia locale di via Isonzo, aperto lunedì e mercoledì 8.45-12.30 e 16-18 e martedì, giovedì, venerdì e sabato 8.45-12.30.

Le multe non saranno immediate: per due settimane chi non pagherà, si troverà un avviso sul cruscotto. Dal 15 marzo a monitorare i posteggi ci saranno anche gli ausiliari della sosta. Sono esenti dal pagamento i residenti lungo le vie Pace, Gagarin e Verdi se non in possesso di un box o di un posto auto interno di proprietà.

Possibile richiedere un pass gratuito. Al pass, valido solo per la propria via, sarà collegata un’auto per proprietario in possesso di patente. Per ottenere il pass si deve compilare il modulo, scaricabile dalla pagina Facebook del Comune, recapitarlo all’ufficio protocollo in piazza Municipio o inviarlo a a: [email protected].


© RIPRODUZIONE RISERVATA