Matrimonio da incubo di Briosco, la coppia su Canale 5: «Lui intestatario di 190 auto, quattro guidate da pirati della strada»

Matrimonio da incubo di Briosco, la coppia su Canale 5: «Lui intestatario di 190 auto, quattro guidate da pirati della strada»

La scoperta rivelata da Barbara D’Urso che ha citato un articolo apparso su ilcittadinomb nel 2016 relativo a un’indagine della polizia locale di Monza. Lo sposo ha ammesso dicendo di essere stato vittima di una presunta truffa.

È tornata a parlare del matrimonio disastroso di Briosco e non solo Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque, venerdì 20 settembre, in tv, su Canale 5. Collegati con la conduttrice i novelli sposi Debora Amato di Cassago Brianza e il marito 44enne Cristiano, di Monza. Proprio quest’ultimo è stato protagonista di un colpo di scena durante il collegamento, durato circa un quarto d’ora.

Citando un articolo apparso sul quotidiano online “ilcittadinomb” Barbara D’Urso, attraverso «una fonte ufficiale» ha scoperto che l’uomo è l’intestatario di 190 auto guidate da altri soggetti, quattro dei quali si sarebbero resi protagonisti di altrettanti incidenti stradali fuggendo senza prestare soccorso. L’indagine era stata condotta a dicembre di 3 anni fa a Monza dagli agenti della polizia locale.

Il marito di Debora Amato, interpellato in proposito, ha confermato di essere effettivamente risultato come il proprietario delle 190 auto ma, a suo dire, a sua insaputa, tanto che la questione sarebbe seguita per suo conto da un avvocato: «All’epoca - ha detto a Barbara D’Urso durante la trasmissione - avevo una concessionaria d’auto e probabilmente l’intestazione è avvenuta allora, a mia insaputa. Io - ha aggiunto - l’ho scoperto solo quando mi sono arrivate delle notifiche». «Ma allora sei stato truffato?» gli ha chiesto la conduttrice. E lui ha annuito.

A proposito invece degli sviluppi del “caso matrimonio”, la sposa è tornata a parlare delle «cose brutte e misere» proposte dalla wedding planner (che la D’Urso ha detto di non essere riuscita a contattare) e del ricevimento al ristorante Bel Sit di Briosco con sette presunti intossicati - compresa la madre della sposa - dopo l’antipasto di pesce. Circostanza quest’ultima negata dai titolati del ristorante i quali hanno consegnato alla trasmissione Mediaset gli esiti di alcune analisi effettuate in cucina: «che hanno dato esito negativo» ha riferito la conduttrice. «Noi non chiediamo nulla ma ci dispiace per la figura fatta con i nostri ospiti» ha detto la coppia, che alla wedding planner e al ristorante hanno versato solo un acconto. «E il saldo non lo pagate?» ha chiesto loro la D’Urso. «Per ora no» hanno risposto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA