Madonna della Campagna di Seregno: dieci giorni di festa, ecco il programma
Una rappresentanza del gruppo di volontari della Madonna della Campagna

Madonna della Campagna di Seregno: dieci giorni di festa, ecco il programma

Giunta alla trentesima edizione si terrà dal 6 al 16 settembre nell’area a prato per le grandi feste di via Cagnola. Tra le novità di spicco ci sarà l’introduzione dello “street food”, che incontrerà la tipica cucina brianzola che avrà al centro trippa e brasato d’asino con polenta.

La festa popolare della Madonna della Campagna è giunta alla 30esima edizione, della quale Il Cittadino sarà uno dei media partner, con un programma da record dal 6 al 16 settembre nell’area a prato per le grandi feste di via Cagnola. Alla inaugurazione erano presenti Felice Beretta, presidente dell’associazione Madonna della Campagna, con Alessandro Rossi, direttore artistico; gli assessori William Viganò (ai Quartieri), Laura Capelli (Servizi sociali); Mauro Bernasconi, direttore dell’accademia filarmonica città di Seregno.

Tra le novità di spicco ci sarà l’introduzione dello “street food”, che incontrerà la tipica cucina brianzola che avrà al centro trippa e brasato d’asino con polenta. Via Cagnola in quel periodo si trasformerà in un luogo di commercio ospitando una edizione straordinaria del mercato. Nella giornata senza alcun divertimento di mercoledì 11 settembre, per la prima volta la statua della Madonna della Campagna lascerà la dimora della cappelletta per essere porta in processione con le fiaccole, per le vie del Fuin, accompagna dal gruppo folcloristico “I contadini della Brianza” e accompagnata dalla note della Filarmonica città di Seregno.

Altro richiamo ( domenica 8) sarà il “Festival degli artisti di strada”. Tra i big della musica leggera sarà presente con un concerto live Fiordaliso, oltre al ritorno due tra le orchestre più applaudite, negli anni, in via Cagnola: Valentina Valenti e Giusy Mercury. Il 14 settembre (sabato) l’apertura di SportiVol proseguirà con la “notte bianca” dello sport e del volontariato. Tutto culminerà con la 25ma edizione della “Fiera del bestiame” e “farmer market”, al cui interno è prevista la sfilata campagnola con contadini, carrozze d’epoca trainate da cavalli e buoi, trattori d’epoca, oltre alla dimostrazione della vita rurale e degli antichi mestieri, e le sculture su legno con le roboanti motoseghe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA