Lombardia arancione scuro: Lissone chiude anche Bosco urbano e laghetto
LISSONE. BOSCO URBANO

Lombardia arancione scuro: Lissone chiude anche Bosco urbano e laghetto

La città di Lissone chiude le aree per sport e gioco come da ordinanza regionale, tutti i parchi, ville, giardini e aree verdi comunali. Chiuso anche il Bosco urbano e il laghetto di via Bottego.

La città di Lissone chiude, come da ordinanza regionale, le aree attrezzate per lo sport e tutti i parchi, ville, giardini e aree verdi comunali siano essi dotati o meno di servizio di apertura e chiusura. Chiuso anche il Bosco urbano e il laghetto di via Bottego. Sono queste ultime le ulteriori restrizioni locali previste dall’ordinanza firmata dal sindaco Concettina Monguzzi che sarà in vigore sino al 14 marzo. È interdetto l’accesso alle aree giochi e lo svolgimento nelle aree verdi di qualsiasi attività ludica e ricreativa, ma le disposizioni non si applicano alle persone con disabilità.

L’ inottemperanza dell’ordinanza verrà punita con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da 400 sono a 3000 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA