Lissone: via libera alla riqualificazione di piazza Libertà e del centro storico, il residente rinuncia al ricorso
Piazza Libertà di Lissone

Lissone: via libera alla riqualificazione di piazza Libertà e del centro storico, il residente rinuncia al ricorso

Un residente del centro che chiedeva una sospensiva del bando di gara per i lavori, ha rinunciato al ricorso al Tar. Il Comune ha aperto la procedura per l’affidamento dei lavori.

Nessuna sospensiva per i lavori di riqualificazione di piazza Libertà e del centro storico di Lissone. Il Comune può così procedere con il bando. Nei mesi scorsi un residente che abita proprio in centro e che chiedeva al Tar una sospensiva del bando di gara per i lavori, ha rinunciato alla richiesta.

L’amministrazione comunale di Lissone va così avanti nell’obiettivo di rendere il cuore della città un luogo rinnovato di socializzazione e incontro. Aperta infatti la procedura per l’affidamento dei lavori di riqualificazione di piazza Libertà e del centro storico, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Scadenza presentazione offerta: 30 aprile 2021, ore 17.

“Ci pare, anche dall’eco che la notizia della richiesta di sospensiva ha prodotto, che nessuno, a parte il ricorrente, sia contrario al progetto di riqualificazione di piazza Libertà e del centro storico - commenta l’assessore all’urbanistica, Antonio Erba - Non ho sentito o letto nessuno che abbia sostenuto che la richiesta fatta dal singolo cittadino fosse meritevole di sostegno, e questo ci conforta. L’intervento previsto è fondamentale e importante per trasformare l’attuale spianata di cemento in una piazza che potrà soddisfare le diverse esigenze della cittadinanza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA