Lissone, ubriaco imbocca contromano svincolo della Valassina e centra un’ambulanza
Soccorsi in Valassina in una foto d’archivio

Lissone, ubriaco imbocca contromano svincolo della Valassina e centra un’ambulanza

Ubriaco ha imboccato contromano uno svincolo della Valassina e ha sbattuto frontalmente contro un’ambulanza. Avrebbe anche cercato di allontanarsi, ma il veicolo l’ha lasciato in panne. È successo nel tratto lissone al confine con Monza nel rondò a due passi dal bowling di Lissone.

Ubriaco ha imboccato contromano uno svincolo della Valassina e ha sbattuto frontalmente contro un’ambulanza. Avrebbe anche cercato di allontanarsi, ma il veicolo l’ha lasciato in panne. È successo nel tratto lissone al confine con Monza nel rondò a due passi dal bowling di Lissone. Venerdì 14 dicembre, G.D., 36 anni, operaio di Cesano Maderno, verso le 2 di notte era al volante della sua Mercedes, quando nell’affrontare la rotatoria di viale Elvezia in direzione della Valassina, invece d’imboccare lo svincolo d’ingresso, ha impegnato la corsia d’uscita. Inevitabile l’impatto con un’ambulanza della Croce Bianca di Mariano Comense. A bordo c’erano N.M., 39 anni di Arosio, e C.C., donna di 22 anni di Mariano. Nessuno è rimasto ferito. Il cesanese si è allontanato restando in panne a pochi metri dallo sconto. Gli agenti della stradale di Seregno l’hanno sottoposto all’alcool test. Nel sangue aveva una concentrazione di alcool quattro volte oltre al limite. La patente gli è stata ritirata e gli sono state contestate anche la velocità, il contromano e non aver fornito i dati alla controparte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA