Lissone, pagano per smaltire abusivamente 3 tonnellate di rifiuti: quattro denunce
La segnalazione ai militari è arrivata da Gelsia Ambiente srl

Lissone, pagano per smaltire abusivamente 3 tonnellate di rifiuti: quattro denunce

VIDEO - I carabinieri della Compagnia di Desio hanno denunciato in stato di libertà di quattro persone per i reati di corruzione, falso e per alcune violazioni relative alla gestione di rifiuti speciali non pericolosi. L’operazione è avvenuta dopo una segnalazione da parte della azienda Gelsia Ambiente srl.

I carabinieri della Compagnia di Desio hanno denunciato in stato di libertà di quattro persone per i reati di corruzione, falso e per alcune violazioni relative alla gestione di rifiuti speciali non pericolosi. L’operazione è avvenuta dopo una segnalazione da parte della azienda Gelsia Ambiente srl - società municipalizzata incaricata della gestione dei rifiuti di 24 comuni della provincia di Monza e Brianza – insospettita dalla presenza di una maggiore quantità di rifiuti rispetto agli standard presso la piattaforma ecologica di via delle Industrie, a Lissone.

I carabinieri si sono appostati nei pressi della piattaforma e, poco prima dell’orario di apertura, hanno bloccato un autocarro carico di 3.300 Kg di rifiuti, scarto della lavorazione del ferro e della plastica, pronti ad essere sversati abusivamente. Secondo accertamenti, ancora in corso, il titolare della ditta proprietaria dell’autocarro, attraverso il pagamento di somme di denaro a due operatori della discarica, aveva ottenuto dagli tessi la disponibilità a smaltire abusivamente i rifiuti. Il camion ed il materiale sono stati sottoposti a sequestro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA