Lissone, in  arrivo i nuovi parcheggi a pagamento in centro: come cambia tra strisce blu e pass sosta
Lissone nuovi parcheggi strisce blu

Lissone, in arrivo i nuovi parcheggi a pagamento in centro: come cambia tra strisce blu e pass sosta

Nuovi parcheggi a pagamento in trenta strade a Lissone. Sono iniziati i lavori per la realizzazione delle nuove aree di sosta. In distribuzione i pass sosta per i residenti e commercianti. Come cambia la mappa della città.

Nuovi parcheggi a pagamento in trenta strade a Lissone. Sono iniziati i lavori per la realizzazione delle nuove aree di sosta che diventeranno a pagamento quando saranno completate con la segnaletica verticale.

I lavori partono lunedì dalle vie Gramsci, Garibaldi, Po, Assunta, De Gasperi, Verri e Crippa. Martedì 15 ottobre le aree di cantiere si spostano nelle vie Solferino, Giuliani, Don Gaffuri, Padre Pio, Roma, Mentana, San Rocco, Garibaldi, Maria Bambina, Gorizia, Lega Lombarda, Carotto e Monte Nero. Mercoledì l’intervento proseguirà nelle vie Cavour, Indipendenza, Statuto, Giovanni XXIII, Padre Ugolino, San Martino, Dante, Fiume, XX Settembre. Infine, giovedì conclusione nelle vie Maggiolini, Fanton, Brustolon, Da Bergamo e Manzoni.

LEGGI Lissone, la parola “varco” non piace più: cambiano i cartelli della Ztl
LEGGI Lissone, nuovi parcometri e 10 cents in più: dall’1 luglio sul ticket va anche il numero di targa

Solo per gli stalli di piazza Giovanni XXIII sarà prevista la fascia oraria di pagamento dalle 10 alle 17.45 per favorire l’afflusso delle persone alle messe feriali.

L’introduzione della nuova sosta a pagamento coinciderà con l’entrata in vigore del “Pass Sosta” valido nella fascia Gialla e Azzurra già in distribuzione.

La zona Rossa si estende da via Crippa a piazza Lega Lombarda, e da vicolo Rocca a via Gramsci. Gran parte di questa area (che ha una lunghezza di circa 450 metri ed una larghezza di circa 320 metri) è occupata dall’attuale Zona a Traffico Limitato. La zona gialla è una corona intorno alla Zona Rossa che si estende, nel punto più profondo, in corrispondenza della chiesa prepositurale, di 190 metri.

Il Comune fa sapere che il pass residenti ha validità nella Zona Gialla per un massimo di quattro ore consecutive, mentre nella zona Azzurra per tutta la giornata. Per le attività commerciali, sia nella Zona Gialla sia in quella Azzurra, il pass può essere utilizzato per un massimo di 4 ore consecutive. Entrambe le agevolazioni sono valide nella medesima giornata. Il Pass associato a una vettura viene rilasciato nella sede di SCT Group (in via XX Settembre 91 a Lissone con rilascio immediato) o in alternativa via internet.

“L’introduzione delle nuove strisce blu deriva dall’applicazione del Piano Urbano del traffico, ha lo scopo di garantire a tutti i cittadini e a tutti gli automobilisti la possibilità di fruire degli spazi pubblici adibiti a parcheggi in centro, favorendo la rotazione delle auto posteggiate - specifica l’amministrazione comunale - l’espansione del piano sosta a pagamento punta a creare un migliore equilibrio della mobilità e della sosta nelle aree nevralgiche della città. I residenti avranno maggiori possibilità di trovare un parcheggio vicino a casa, grazie al Pass sosta che introduce per la prima volta la possibilità di usufruire gratuitamente, seppur con alcune limitazioni, delle strisce blu”.

Contestualmente agli interventi relativi alla sosta a pagamento, il Comando di Polizia Locale ha programmato alcuni rifacimenti di segnaletica orizzontale, la creazione di nuovi spazi per il carico e lo scarico e l’installazione di paletti dissuasori per la regolamentazione della sosta in superficie; previste anche modifiche alla segnaletica esistente. Nei prossimi mesi il gestore della sosta a pagamento realizzerà “la completa riqualificazione dell’area di sosta del Laghetto del Bosco Urbano, l’installazione di ulteriori 9 punti di accesso alla città con telecamere OCR, 3 nuovi sistemi di allerta allagamento sottopassi (in via Mascagni, Via Carducci, Via Fratelli Bandiera), che vieteranno l’accesso ai veicoli in caso di allagamento”, spiega il Comune in una nota.

A carico del nuovo gestore anche il compito di eseguire un sistema di gestione e controllo del traffico su tutto il territorio, la gestione della Ciclostazione, l’installazione e la manutenzione di 8 pannelli informativi a messaggio variabile, l’installazione di 3 nuovi dispositivi dissuasori di velocità (in aggiunta ai 5 esistenti). Il Comune incasserà annualmente la somma di circa 100mila euro dalla concessione delle strisce blu.


© RIPRODUZIONE RISERVATA