Lissone, festa carnevale da record

Oltre 10mila presenze per la sfilata

Lissone, festa carnevale da record  Oltre 10mila presenze per la sfilata

Qualcuno ci ha provato a contarli tutti. Alla fine, è stata fatta una stima che si avvicina alla realtà. Almeno 10mila persone hanno partecipato sabato 8 marzo alla grande festa di carnevale promossa da associazioni culturali e sportive, gli oratori e le associazioni genitori di alcune scuole di Lissone.

Qualcuno ci ha provato a contarli tutti. Alla fine, è stata fatta una stima che si avvicina alla realtà. Almeno 10mila persone hanno partecipato sabato 8 marzo alla grande festa di carnevale promossa da associazioni culturali e sportive, gli oratori e le associazioni genitori di alcune scuole di Lissone.

La sfilata è partita da piazza degli Umiliati alle 14.30 e ha percorso via Volturno, via Don Minzoni, via Dante, via Matteotti, via Loreto, via S. Antonio fino a giungere in piazza Libertà alle 15.30 circa. Lungo il percorso i carri, all’insegna del tema “Sportissimissimi!”, le associazioni sportive si sono inserite nel corteo per poi arrivare in piazza tutti insieme.

Il corteo era guidato dalla banda Santa Cecilia, seguita da New Skate Lissone con i suoi pattinatori folli e dai mini ciclisti mascherati dello Sport Club Mobili; poi il primo carro dell’ Oratorio Madonna di Lourdes, inseguito dagli atleti della Gmp Bike. Il serpentone era poi composto dai due carri allegorici a sorpresa della frazione Bareggia, incalzati dagli spericolati ciclisti di Equibici con il loro misterioso Equin_ozio e dall’ultimo dei grandi carri costruito dal gruppo dell’oratorio S. Cuore.

In via Don Minzoni l’inserimento dell’associazione genitori Croce- Dante con il carro ecologico; in questo punto era fissata la prima tappa degli “ sport improbabili” organizzati dalla Fal dal titolo “Inchioda il colore”. Poco più avanti ecco entrare “I Tigrotti” della Pro Lissone, seguiti dai ragazzi dell’oratorio S. Luigi e del S. Giuseppe Artigiano; ed ancora un nuovo assalto da parte delle maschere del Teatro dell’Elica. In via Matteotti la seconda tappa degli “ sport improbabili”: “Ti faccio la tinta”. Dopo la svolta in via Loreto , la sfilata le ginnaste della Gal, fino all’angolo di via Volta, dov’era fissata la terza tappa: “Striscia la Notizia”. L’ultimo inserimento era riservato ai ragazzi dell’associazione Stefania. A questo punto tutto è pronto per l’Ingresso trionfale in piazza Libertà dove il pubblico sarà allietato dalla musica, animazione, coriandoli, chiacchiere offerte da Lissone Commercia; gli Alpini hanno distribuito dolci e patatine fritte. Immancabile il concorso fotografico con il Club F64 per allestire una mostra a Palazzo Terragni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA