Limbiate, firmata la convenzione: Greenland ha un’altra chance per rinascere
Greenland a Limbiate (Foto by Fabio Cavallari)

Limbiate, firmata la convenzione: Greenland ha un’altra chance per rinascere

Firmato l’ultimo passaggio amministrativo per il via libera alla Parco Giochi Groane srl verso la riqualificazione della ex Città Satellite. Greenland può rinascere?

Dopo l’approvazione all’unanimità del Consiglio comunale e il parere favorevole di tutti i sindaci dell’assemblea del Parco, martedì Comune di Limbiate, Parco Groane e l’operatore privato si sono trovati dal notaio per la firma della convenzione relativa al parco divertimenti che sorgerà in una zona del parco oggi più che mai degradata: l’ultimo passaggio amministrativo per il via libera alla Parco Giochi Groane srl verso la riqualificazione della ex Città Satellite.

Così nel 2017
LEGGI e GUARDA Limbiate: accordo su Greenland, sarà il parco divertimenti pensato nel 2009 - VIDEO Dentro il luna park

Discariche abusive anche nell’ex Città Satellite - foto d’archivio

Discariche abusive anche nell’ex Città Satellite - foto d’archivio
(Foto by Fabio Cavallari)

Il documento stabilisce gli obblighi del privato nei confronti dei due soggetti pubblici e consente la suddivisione dell’opera in due lotti. La Parco Giochi Groane srl dovrà farsi carico della realizzazione della fognatura all’interno del comparto, della manutenzione della pista ciclabile che costeggia via del Laghetto tra il rondò sud e l’incrocio con via Lombra e di quella che parte da via val Camonica e, attraverso i boschi, arriva fino all’area di Greenland. A sue spese dovrà anche rimuovere i rifiuti depositati in via del Laghetto e realizzare e gestire la zona picnic. La convenzione prevede inoltre che i due euro della sosta di ogni auto nel parcheggio vengano equamente suddivisi tra Comune di Limbiate e Parco Groane per lo sviluppo di nuove piste ciclabili. Anche se l’obiettivo degli enti pubblici è quello di far arrivare più persone possibili in bicicletta e a piedi, il traffico che si riverserà nella zona resta un grande punto interrogativo. Per questo motivo entro 90 giorni la Parco Giochi Groane srl dovrà presentare un piano viabilistico in grado di sostenere i flussi di auto che poi verrà valutato dal Comune e dal Parco Groane.

L’ipotesi è che qualche attività, come il ristorante, possa partire in estate: la conclusione del primo lotto dei lavori è prevista per il 2021.


© RIPRODUZIONE RISERVATA