L’idea della Svizzera: un progetto per prendersi la Lombardia
COMO - DOGANA DI PONTE CHIASSO - FRONTIERA DI CHIASSO - PENDOLARI ITALIA - SVIZZERA (Foto by Mariella Radaelli)

L’idea della Svizzera: un progetto per prendersi la Lombardia

Un progetto a lungo termine, con limite al 2050, per annettere alla Svizzera regioni di confine tra cui la Lombardia. L’idea arriva dal quotidiano Neue Zuercher Zeitung.

Nel 2014 era stata la trama di una docufiction trasmessa dalla televisione svizzera: il piano segreto del governo di Silvio Berlusconi per vendere la Lombardia per 250 miliardi di euro. Oggi le parti sono invertite e l’idea arriva dal quotidiano Neue Zuercher Zeitung: un progetto geopolitico a lungo termine, con limite al 2050, per annettere alla Confederazione regioni di confine. Tra cui la Lombardia, appunto.

LEGGI Lombardia venduta alla Svizzera. È fiction, la Lega: «Mai dire mai»

Un progetto di ingradimento della Svizzera, “ferma nei suoi confini al Congresso di Vienna del 1815” ricorda la stampa elvetica, verso regioni tedesche (Baden-Wuerttemberg), francesi (Savoia) e italiane. Insieme alla Lombardia che con la Svizzera è già parte “della cosiddetta “banana blu”, la zona economicamente forte d’Europa, comprendente Milano, Zurigo, Monaco di Baviera, Stoccarda, Francoforte, Bruxelles e Amsterdam fino all’Inghilterra”.

Cinque anni fa Ueli Maurer, ministro della Difesa della Confederazione, aveva detto: «Annettere la Lombardia non sarebbe un problema: rappresenta circa il 90% del totale di tutti gli scambi commerciali con il nostro Paese».


© RIPRODUZIONE RISERVATA