Lentate, accoltellò una donna: in casa i carabinieri trovano roncola, mannaia a due armi da taglio
Armi sequestrate a Lentate (foto carabinieri)

Lentate, accoltellò una donna: in casa i carabinieri trovano roncola, mannaia a due armi da taglio

I carabinieri della locale stazione dell’Arma hanno effettuato una perquisizione di iniziativa: «dopo numerose segnalazioni e la scoperta di una foto che l’uomo ha postato con in mano una pistola, coltelli e altre armi da taglio».

Il 16 agosto aveva accoltellato una donna che l’avrebbe rifiutato, tanto da essere denunciato, Lunedì 6 settembre in mattinata i carabinieri della locale stazione si sono presentati presso la sua abitazione dove hanno effettuato una perquisizione “d’iniziativa”, per cercare armi. E le hanno trovate. Sono infatti state sequestrate un’accetta, una roncola, una mannaia e due coltelli a serramanico.

Il presunto proprietario, un 35enne, celibe, disoccupato, già noto alle forze dell’ordine, aveva provocato alla donna un trauma cranico e numerose ferite al corpo e agli arti e l’aveva lasciata per strada, riversa in terra in una pozza di sangue. Era stato rintracciato presso la propria abitazione ancora in possesso dell’arma bianca con tracce di sangue riconducibili all’accaduto.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il motivo dell’aggressione sarebbe riconducibile a una lite scaturita in seguito al rifiuto di un rapporto sessuale da parte della vittima con la quale l’indagato aveva trascorso la serata. L’uomo, dopo l’accaduto aveva trascorso un periodo di ricovero psichiatrico ed è appena stato dimesso.

L’intervento di lunedì, fanno sapere dall’Arma, è avvenuto in seguito a numerose segnalazioni pervenute, senza contare che il soggetto avrebbe postato sui social una fotografia con in mano una pistola, coltelli e altri strumenti da taglio. Per il 35eenne è scattata una denuncia in stato di libertà per porto di armi od oggetti atti a offendere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA