Lavori alla “Cadorna” di Seregno, ripresa della scuola senza sorprese
L’ingresso alla scuola Cadorna dalla via D’Azeglio

Lavori alla “Cadorna” di Seregno, ripresa della scuola senza sorprese

Ha ripreso normalmente, nonostante il cantiere in corso, l’attività dellas cuola primaria “Cadorna” di Seregno.

Ripresa di attività senza sorprese, dopo le festività pasquali, per la scuola primaria Cadorna di Seregno, penalizzata come già si sapeva dalla necessità di lavori di manutenzione in un vano scala, che hanno comportato lo spostamento di dieci classi nella sede della secondaria di primo grado Don Milani. In una circolare indirizzata alle famiglie degli alunni, Mariagrazia Fornaroli, dirigente del comprensivo Stoppani, cui fa capo il plesso di piazzale Cadorna, ha sottolineato la permanenza delle quindici classi di prima, seconda e terza nella sede abituale, poiché è stata «confermata da parte degli organi competenti l’agibilità dell’ala ovest», aggiungendo che, almeno fino a venerdì 9 aprile, l’accesso e l’uscita avverranno dalla via D’Azeglio e che orari e modalità dei servizi mensa e trasporti rimarranno invariati.

«Le classi che solitamente entrano ed escono dal piazzale Cadorna - ha evidenziato Fornaroli - potranno accedere all’edificio dal cancello della via D’Azeglio e quindi dal cortile interno». Per quanto riguarda invece le dieci classi di quarta e quinta spostate alla Don Milani, in aule attualmente non utilizzate, poiché le seconde e le terze delle secondarie di primo grado continuano a lavorare con la didattica a distanza, la dirigente ha spiegato che è stata «confermata da parte degli organi competenti la non agibilità dell’ala est del plesso Cadorna». Per questo, in via Carroccio le quarte accederanno dall’ingresso principale, mentre le quinte dalla zona palestra.

«Tutte le classi - ha sottolineato la dirigente -, considerato un distanziamento minimo tra una sezione e quella successiva, accederanno a partire dalle 8 e fino alle 8,10, mentre l’uscita è prevista a partire dalle 16 ed entro le 16,10». Il pasto sarà inoltre servito tra le 12 e le 12,45, mentre per motivi logistici non potrà essere attivato il prescuola ed il postscuola sarà disponibile tra le 16 e le 18. Infine, la Stie, appaltatrice del servizio di trasporto pubblico, ha programmato l’allungamento al mattino della tratta per raggiungere la sede della Don Milani, mentre nel pomeriggio gli studenti troveranno ad attenderli uno scuolabus loro dedicato. Nuove comunicazioni sull’avanzamento dei lavori arriveranno entro la fine della settimana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA