Laurea postuma per Roberto Frigerio, il giovane di Verano Brianza morto in moto sulla Valassina
La famiglia Frigerio davanti all’università

Laurea postuma per Roberto Frigerio, il giovane di Verano Brianza morto in moto sulla Valassina

Sono stati i genitori a ritirare la laurea in “Scienze dei materiali” di Roberto Frigerio, il giovane morto in Valassina in un incidente stradale con la sua moto.

Roberto Frigerio è diventato dottore in “Scienze dei materiali”. Martedì 12 ottobre mamma Carla con papà Marco e la sorella Erica hanno ritirato all’Università Bicocca di Milano il diploma di laurea del giovane veranese, ex studente al “Leonardo Da Vinci” di Carate Brianza, rimasto vittima giovedì 9 settembre di un incidente stradale sulla SS36. «Il pomeriggio dell’incidente Roberto stava andando in università per consegnare le slide della presentazione – ha spiegato la sorella Erica –. La discussione della tesi era già stata fissata per il 12 ottobre, era tutto pronto». La famiglia Frigerio si era attivata nelle scorse settimane, insieme ai compagni di corso di Roberto e ai suoi professori, perché il lavoro svolto da Roberto negli ultimi anni ottenesse il giusto riconoscimento.

La laurea postuma a Roberto Frigerio

La laurea postuma a Roberto Frigerio

«Ringrazio il pro-rettore Maurizio Casiraghi per aver accelerato i tempi della burocrazia – ha aggiunto mamma Carla – Ci tenevo a ritirare la laurea di Roberto nel giorno in cui avrebbe dovuto discutere la tesi». Alla cerimonia, causa Covid, hanno potuto partecipare solo i parenti più stretti e una rappresentanza dei tanti amici e compagni di corso di Roberto.

Roberto Frigerio

Roberto Frigerio

«Roberto sin da piccolo era appassionato di documentari – ha ricordato Erica Frigerio –. Era attento all’ecologia, all’ambiente, a un futuro eco-sostenibile. Quando era stato selezionato per la specializzazione era contentissimo, avrebbe ottenuto una doppia laurea trascorrendo in Belgio il secondo anno di studi». L’incidente del 9 settembre invece ha distrutto ogni cosa, ogni progetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA