La Macroregione alpina si riunisce a Innsbruck: due giorni di Forum su Eusalp 2018
eusalp macro regione alpina

La Macroregione alpina si riunisce a Innsbruck: due giorni di Forum su Eusalp 2018

A Innsbruck due giorni di lavori per il Forum annuale su Eusalp 2018, l’ultimo appuntamento della presidenza tirolese prima del passaggio di testimone all’Italia. Al centro i cambiamenti che stanno interessando le Alpi e la macroregione alpina. Aperto a politici e cittadini.

Trasporto sostenibile, formazione professionale, gestione dei rischi naturali, energie rinnovabili e uso sostenibile delle risorse naturali e culturali. Sono i temi al centro del secondo Forum annuale della Strategia dell’Ue su Eusalp 2018 in programma il 20 e il 21 novembre 2018 al Centro Congressi di Innsbruck per discutere della futura configurazione della Macro Regione Alpina. Prevede la partecipazione di politici e cittadini interessati.

Regione assessore Raffaele Cattaneo

Regione assessore Raffaele Cattaneo

“La strategia Macroregionale Alpina Eusalp è l’embrione di una regione europea costruita intorno ad un territorio comune che supera i confini dettati dalla politica. Per questo ha bisogno del contributo di tutti quelli che vivono, lavorano e sono parte del territorio attorno all’arco alpino. Questa non può essere una iniziativa solo degli Stati, ma deve coinvolgere tutti i cittadini”, commenta l’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, che è responsabile della strategia Macroregionale per Regione Lombardia e sarà impegnato nella due giorni di lavoro a Innsbruck.

LEGGI Nasce la Macroregione alpina: tutto quello che c’è da sapere sull’Eusalp (gennaio 2016)
LEGGI Macroregione alpina subito operativa: «Su ambiente, collegamenti, economia» (gennaio 2016)

Il motto è dei lavori è “Plasmare il futuro insieme alla prossima generazione”. Per sapere affrontare i cambiamenti che stanno interessando le Alpi, sia nei cambiamenti climatici e naturali sia in quelli demografici.

Il 2° Forum annuale è l’appuntamento più importante della presidenza tirolese di Eusalp, prima del passaggio di testimone all’Italia nel 2019 come paese membro individuato tra i 7 Stati e le 48 regioni alpine. Il governatore del Tirolo, Günther Platter, pone al centro del Forum una delle principali preoccupazioni della presidenza tirolese: “Invitiamo soprattutto i giovani a partecipare per discutere con noi dei temi centrali della regione alpina. Nella regione alpina ci troviamo di fronte all’emigrazione dei giovani. Dobbiamo quindi trovare soluzioni per una migliore integrazione delle nuove generazioni nella strategia alpina dell’UE e, soprattutto, per preservare e sviluppare la regione alpina come spazio di vita e di lavoro per le generazioni future”.

Tra gli appuntamento il 20 novembre, alle 17, l’alpinista estremo Peter Habeler discuterà con il pubblico di ’esperienze transfrontaliere’. I workshop del 21 novembre saranno dedicati a individuare soluzioni ai pericoli naturali, a intraprendere un viaggio virtuale nelle Alpi e a discutere la vision per la regione alpina al 2050.

Gli stand interattivi del ’Networking Village’ presenteranno anche progetti concreti nella regione alpina e inviteranno i visitatori ad uno scambio di idee. Il concorso di idee ’Pitch Your Project to the EU’ promuove la partecipazione delle nuove generazioni alpine in modo molto concreto. Cinque progetti elaborati da giovani candidati saranno presentati dagli stessi davanti ai partecipanti al Forum. I migliori tre riceveranno un premio dalla Commissione europea per la loro realizzazione.

La registrazione al Forum è possibile fino a domenica 18 novembre sul sito ufficiale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA