La Lombardia chiude prima e anche in Brianza musica e cultura anticipano: cosa succede al Tambourine e al  Bloom
seregno: corso dj tambourine

La Lombardia chiude prima e anche in Brianza musica e cultura anticipano: cosa succede al Tambourine e al Bloom

Regione Lombardia anticipa alle 23 l’orario di chiusura di bar, pub, ristoranti e locali per cercare di arginare la diffusione del coronavirus e allora bar, pub, ristoranti e locali cercano di parare il colpo e si riorganizzano. Le novità di Tambourine di Seregno e Bloom di Mezzago.

Regione Lombardia anticipa alle 23 l’orario di chiusura di bar, pub, ristoranti e locali per cercare di arginare la diffusione del coronavirus e frenare l’emergenza sanitaria, anche avvalendosi del divieto di spostamenti dalle 23 alle 5 (salvo comprovati motivi), e allora bar, pub, ristoranti e locali cercano di parare il colpo. Si riorganizzano, ancora una volta dopo l’estate seguita ai mesi difficili del lockdown. A Monza e in Brianza il pensiero comune è: se si chiude prima, si apre prima.

Lo fanno anche i locali che propongono musica, i luoghi più votati alla notte, che ancora una volta provano a resistere. Il Tambourine di Seregno e il Bloom di Mezzago si sono presi un giorno per rivedere i programmi e poi hanno aggiornato i calendari con una impostazione più “british”, si può dire. Sempre nel nome della sicurezza.

«Abbiamo deciso di non mollare nemmeno questa volta - fanno sapere da Seregno - convinti che la cultura debba essere individuata come un servizio essenziale ed imprescindibile della nostra società. Come la risorsa in cui rifugiarsi in una crisi che sta diventando pericolosamente economica e sociale. Non sappiamo quanto durerà, quello che possiamo dire è che ce la metteremo tutta per provarci e mantenere alto il livello della proposta. Di conseguenza l’asset sarà il seguente: apertura anticipata alle 18.30, inizio live alle ore 20/20.30 e termine per le 22 in modo di dare tempo a tutti di poter tornare a casa con calma. La nostra cucina sarà aperta fin da subito e troverà spazio qualche fuori menù sfizioso. Vi aspettiamo, mai come ora c’è bisogno del sostegno di tutti».

Mezzago Bloom

Mezzago Bloom
(Foto by Chiara Pederzoli)

Così anche a Mezzago per una versione rivista di nuovo della #Limitededition lanciata a settembre e con la voglia di andare avanti, respingendo il rischio della chiusura dopo 33 anni di storia.

COME cambia il calendario nel weekend

«Cambiano nuovamente le modalità con le quali possiamo rimanere aperti ed in poco meno di una settimana ci ritroviamo a rivedere se, ed in che modo farlo, riorganizzando orari, logistiche e la programmazione già fissata per questi ultimi mesi del 2020 - spiegano da via Curiel - Ci siamo trovati davanti alla scelta se chiudere, compromettendo seriamente la possibilità, in futuro, quando la situazione migliorerà, di riaprire, o se continuare con le nostre attività, adattandole agli orari imposti dal coprifuoco che riducono drasticamente non solo le possibilità di ciò che possiamo offrire al pubblico, ma anche sugli introiti che ci tengono in vita.Abbiamo deciso di continuare a resistere, per non smettere in questo momento di difficoltà estrema un percorso intrapreso 33 anni fa, per proseguire ad offrire sul territorio un’alternativa, fatta di esperienze, relazioni, arti, corsi, concerti, proiezioni, e di tutto il valore umano che ci hanno fatto diventare un punto riferimento, ovviamente rispettando tutte le regole e le misure per tutelare e proteggere tutti coloro che entrano al Bloom. Dobbiamo cambiare il come svolgeremo le nostre attività, anticipando tutti gli orari, iniziando a vivere più il pomeriggio e la sera, e non la notte.Si tratta di un cambio di abitudini necessario, indispensabile (...) per continuare ad andare ai concerti, al cinema, ad incontrarsi».

Il Bloom quindi apre dal martedì alla domenica dalle 17 fino alle 23.I concerti e gli eventi si tengono il sabato con inizio spettacoli alle 20 e la domenica pomeriggio con inizio indicato che verrà indicato per ogni singola manifestazione.Al cinema film il martedì, il mercoledì, il giovedì, il venerdì e la domenica negli orari indicati sul sito. I corsi proseguono regolarmente e le iscrizioni sono aperte.
«Qui al Bloom ci impegniamo affinché la crisi sanitaria in corso possa essere contenuta, ed un giorno risolta, applicando tutte le misure previste dalle normative vigenti (distanziamento, areazione ambienti, presenza gel sanificante, misurazione della temperatura, sedute per sedersi dopo le 18 all’esterno per bere/mangiare/fumare) - conlcludono - ma abbiamo bisogno anche della collaborazione di tutti nel rispettarle, nel non creare assembramenti e nello scaricare l’App Immuni: questa emergenza riguarda tutti e solo tutti insieme possiamo arginarla e contrastarla».



© RIPRODUZIONE RISERVATA