«Eccomi, vivo a Ferno e non ho vinto alla Lotteria Italia»
Ferno, in provincia di Varese, superfortunata alla Lotteria Italia

«Eccomi, vivo a Ferno e non ho vinto alla Lotteria Italia»

Ferno, in provincia di Varese e fino all’altroieri nota solo per chi viaggia da Malpensa, dal 6 gennaio è sulla bocca di tutta Italia: dopo aver vinto tre premi alla Lotteria Italia. Ecco cosa si prova ad abitare lì.

Ferno, in provincia di Varese e fino all’altroieri nota solo per chi viaggia da Malpensa, dal 6 gennaio è sulla bocca di tutta Italia. All’improvviso dopo l’estrazione di tre premi della Lotteria Italia da 20mila euro della stessa serie e divisi solo da cinque numeri. Ecco cosa si prova ad abitare lì.

LEGGI Lotteria Italia, la Brianza si consola con cinque premi da 20mila euro

Finalmente adesso quando dirò dove abito tutti conosceranno Ferno.
Nella mia vita di pendolare tra il Varesotto e la Brianza mi è capitato più di una volta di dover spiegare dove si trova la ridente (ancora di più da qualche giorno) cittadina in cui ho messo radici da più di 20 anni. Per non parlare dei vicini di ombrellone che, sulle spiagge delle Marche, scambiano sempre il mio paese di residenza per Fermo che, guarda caso, è in quella regione ed è diventata provincia proprio insieme a Monza.

Sì, sono un fernese d’adozione ma appartengono orgogliosamente alla parte “sfigata” del mio Comune, quella che non ha vinto niente, che continua ad arrabattarsi per sbarcare il lunario senza la mancia di una vincita alla Lotteria Italia. L’odore dei soldi, quelli veri, quelli che frusciano nelle mazzette destinate ai più ricchi, come molti degli altri miei 6.800 concittadini, non l’ho sentito neanche da lontano.

Eppure sono stati diversi in questi giorni gli amici che mi hanno benevolmente apostrofato come se facessi parte di un gruppo di persone dalla fortuna sfacciata, piovuta in un posto sperduto e sconosciuto ai più non si sa bene per quale motivo: «Ma cosa avete fatto a Ferno? Come avete fatto a vincere tutti questi soldi?».

Lo avessi saputo sarei uno dei tre baciati dalla dea bendata. Qualcuno ha insinuato addirittura, con il sorrisino sulle labbra, cercando di strappare una grassa risata, che ci sia stato qualche intervento di gente poco raccomandabile. In poche ore un luogo considerato periferia dell’impero è diventato uno dei borghi più conosciuti d’Italia. Potere del danaro.
Eppure, senza che nessuno lo sappia, Ferno è il comune che ha sacrificato più spazio per la costruzione dell’aeroporto di Malpensa. Anzi, è possibile che in realtà tutti ‘sti soldi abbiano preso il volo con qualche viaggiatore di passaggio.

Se così fosse si tratterebbe dell’ennesima beffa di un aeroporto che al territorio ha portato sì un po’ di lavoro, una linea ferroviaria, ma anche inquinamento e una brughiera maltrattata per fare spazio alle piste. Per quanto mi riguarda nella parte “sfigata” ci sto volentieri.
La mia Lotteria per il momento sono famiglia e lavoro. Vincere qui è molto meglio che sbancare il jackpot della Lotteria Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA