Inquinamento dell’aria, le Regioni del Nord chiedono interventi al governo Conte
La pianura padana

Inquinamento dell’aria, le Regioni del Nord chiedono interventi al governo Conte

Lettera di Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Piemonte per chiedere misure contro l’inquinamento dell’aria a rischio procedura di infrazione Ue. «Fate riconoscere la specificità orografica».

Le Regioni del Nord scrivono al presidente del consiglio Giuseppe Conte per chiedere misure speciali per contrastare l’inquinamento dell’aria. E, soprattutto, per rispondere alla procedura di infrazione comunitaria per il superamento dei limiti di polveri sottili.

Lo spiega in una nota il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che insieme ai governatori di Veneto, Emilia Romagna e Piemonte ha scritto al governo per una strategia che “venga condivisa con le Regioni del bacino padano. Abbiamo ribadito la necessità che il governo realizzi interventi coordinati nelle politiche nazionali dei trasporti, dell’agricoltura, dell’edilizia, dello sviluppo economico, che convergano sull’obiettivo del miglioramento della qualità dell’aria”.

LEGGI il rapporto ecosistema urbano 2018

Per le quattro regioni del Nord sono necessarie risorse nuove per cercare di rientrare nei parametri europei ed evitare provvedimenti europei per il mancato rispetto dei parametri, con un capitolo in più: un dialogo con le istituzioni Ue per “il riconoscimento della specificità orografica del bacino padano e le conseguenti difficoltà del rispetto dei valori di pm10 fissati dall’Unione”. Riconoscimento che comunque sarebbe pensato per evitare le infrazioni, non per migliorare l’aria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA