In casa avevano preziose pergamene rubate: sette indagati
Il capitano Francesco Provenza illustra le fasi del recupero delle pergamene sottratte all archivio della chiesa di Sant Agata di Cremona (Foto by Fabrizio Radaelli)

In casa avevano preziose pergamene rubate: sette indagati

Sono “tornate a casa”, nella chiesa di Sant’Agata di Cremona 277 delle 513 antiche e preziose pergamene rubate lo scorso febbraio da ignoti ladri. La brillante operazione è stata condotta dai carabinieri del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Monza. Sette gli indagati.

Sono “tornate a casa”, nella chiesa di Sant’Agata di Cremona 277 delle 513 antiche pergamene rubate lo scorso febbraio da ignoti ladri. La brillante operazione è stata condotta dai carabinieri del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Monza, agli ordini del capitano Francesco Provenza, coordinati dalla Procura di Cremona. Sette gli indagati con ipotesi di reato di riciclaggio, ricettazione, furto aggravato e acquisto di cose di sospetta provenienza.

I 277 pezzi del valore stimato di 2 milioni di euro risalgono a un periodo che va dal XI al XVI secolo: il ritrovamento da parte dei militari monzesi, dopo elaborate indagini, è avvenuto nel laboratorio di un restauratore e in abitazioni private a Cremona, ma anche a Mantova e Milano. Secondo gli investigatori le avrebbero acquistate direttamente dai ladri o in mercatini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA