Il sindaco di Usmate Velate: «Dateci informazioni su Pedemontana»
Il tracciato di Pedemontana

Il sindaco di Usmate Velate: «Dateci informazioni su Pedemontana»

Lisa Mandelli: «Le associazioni ambientaliste del territorio e diverse persone chiedono di condividere aggiornamenti, la verità è che noi come amministrazione comunale non abbiamo purtroppo alcuna certezza».

Pedemontana: il sindaco di Usmate Velate, Lisa Mandelli, fa il punto e non nasconde una certa preoccupazione: «Le associazioni ambientaliste del territorio e diverse persone chiedono di condividere aggiornamenti in merito alla vicenda che riguarda il passaggio di Pedemontana sul territorio di Usmate Velate - si legge in un comunicato stampa -. Allo stato attuale, la verità è che noi come amministrazione comunale non abbiamo purtroppo alcuna certezza sul progetto e attendiamo di conoscere tutti i dettagli relativi al tracciato, alle compensazioni ambientali e alla cantierizzazione».

Il sindaco ha poi ribadito quanto la questione debba avere un coinvolgimento di più enti e anche auspicando anche una maggiore comunicazione ai sindaci in merito alle decisioni che verranno prese: «Nel corso del consiglio comunale di marzo avevo espresso le mie preoccupazioni anche in un’ottica sovracomunale, pensando a come la nuova autostrada modificherà un territorio come quello brianzolo che invece dovrebbe essere preservato da ulteriore consumo di suolo soprattutto nelle aree protette come il PLIS Colli Briantei. Il nostro Comune vivrà, oltre all’impatto ambientale, anche quello viabilistico con un imprevedibile flusso di traffico nella zona sud - prosegue Mandelli -. La preoccupazione sta nel non aver più ricevuto notizie certe ed ufficiali, oltre che nella mancanza di studi deputati a prevedere le modifiche viabilistiche nella fase di cantierizzazione e a conclusione dell’opera. Ribadisco l’impegno a condividere con la cittadinanza ogni informazione relativa a questo argomento così delicato, auspico in modo particolare che possano giungere a noi sindaci i dettagli dell’opera».


© RIPRODUZIONE RISERVATA