Il sindaco di Milano Beppe Sala a pranzo da PizzAut: «Una pizzeria anche a Milano»
Beppe Sala da PizzAut

Il sindaco di Milano Beppe Sala a pranzo da PizzAut: «Una pizzeria anche a Milano»

Il sindaco di Milano Beppe Sala venerdì 4 giugno a pranzo a Cassina de’ Pecchi da PizzAut: l’impegno per cercare di raddoppiare il progetto inclusivo per persone con autismo anche a Milano.

Il desiderio di Nico Acampora sarebbe quello di potere aprire un secondo ristorante PizzAut a Monza, la città che ha tenuto a battesimo il suo progetto, ma oggi gli orizzonti sembrano allargarsi ancora di più.

LEGGI Pizzaut, il sogno è realtà: inaugurato il primo ristorante inclusivo, le parole dei protagonisti

Venerdì 4 giugno ha pranzato nel ristorante inclusivo inaugurato poco più di un mese fa a Cassina de’Pecchi il sindaco di Milano Beppe Sala che è rimasto a dir poco entusiasta dell’ambiente e ha dato tutto il suo appoggio ad Acampora per una possibile apertura nella metropoli lombarda.

«Nico - ha affermato il primo cittadino milanese - tu e i tuoi ragazzi siete straordinari, mi piacerebbe apriste un PizzAut anche a Milano, avete sicuramente il mio appoggio». Un giudizio più che positivo Sala l’ha espresso per il ristorante che l’ha ospitato: «Non è solo una pizzeria, in cui tra l’altro si mangiano ottime pizze, è una realtà associativa che fa dell’inclusione sociale un modello, un’occasione di formazione e un’opportunità di lavoro per ragazzi autistici». E proprio per queste ragioni il sindaco ha specificato che «stiamo lavorando affinché si possa aprire un locale anche a Milano».

«Sulla sua pagina Facebook Sala ha espresso la speranza che molte altre città seguano il nostro esempio, attivandosi per fare in modo che la rete dei punti PizzAut possa crescere. La relazione è fondamentale per le persone autistiche, nutrirla di esperienze professionali positive, sane, reali e concrete permette loro di mettersi alla prova e soprattutto li gratifica in quanto individui autonomi e responsabili». Al termine del pranzo non è mancato un momento di allegria: Sala con indosso il grembiulone rosso con la scritta “PizzAut nutriamo l’inclusione” ha posato per una foto ricordo con Acampora e i suoi ragazzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA