Il Re de Sass di Monza sotto i ferri: un anno di restauri per la statua di Vittorio Emanuele II

Il Re de Sass di Monza sotto i ferri: un anno di restauri per la statua di Vittorio Emanuele II

Assegnati i lavori per il restauro del Re de Sass, un monumento simbolo della città di Monza: la statua di Vittorio Emanuele II al vertice di piazza Citterio verrà curata per 20mila euro. E ci vorrà un anno per finire.

Ci sono voluti due anni per arrivare al dunque, ma ora l’incarico è stato affidato: un “bagnetto” da 20mila euro per il Re de Sass di Monza. Gli uffici comunali hanno assegnato l’incarico per i restauri conservativi della statua di Vittorio Emanuele II che si trova al centro della rotatoria di piazza Citterio: è l’ideale punto di partenza dal centro per la scoperta della Villa reale attraversando il grande triangolo dei boschetti reali (quando farlo non sembra un azzardo, ovviamente).

A restaurare la statua del primo sovrano d’Italia, amichevolmente chiamata in città “Re di sasso”, sarà la Rc Restauro conservativo snc di Busto Arsizio, che ha vinto su altri tre concorrenti. La spesa complessiva per l’intervento è di poco superiore ai 20mila euro, con un ribasso d’asta di circa un terzo rispetto alla base iniziale. Per arrivare al termine delle opere di restauro - un progetto iniziato a settembre 2014 - occorre aspettare almeno un anno: stando all’iter programmato l’intervento dovrebbe durare dal primo agosto del 2016 al 30 giugno del 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA