Il Parco delle Cascine a Sovico è inclusivo ma anche anti vandali
Lo spettacolo al parco giochi

Il Parco delle Cascine a Sovico è inclusivo ma anche anti vandali

Il rinnovato Parco delle Cascine di Sovico ora è adatto anche ai portatori di handicap e super sicuro contro i vandali grazie a recinzione e telecamere.

Recinzione, telecamere, giochi adatti anche ai bambini con disabilità. Cambia volto il Parco delle Cascine di Sovico che è diventato luogo inclusivo: riqualificato dall’amministrazione comunale, anche grazie ad un contributo regionale, ha beneficiato di un necessario intervento di ristrutturazione ai bagni, oggetti di numerosi atti vandalici, è recintato (quindi chiuso negli orari serali e notturni) ed è sorvegliato da telecamere. «Siamo felici di aver riqualificato l’area che è meta per il tempo libero di tanti sovicesi - ha dichiarato il sindaco di Sovico, Barbara Magni-parte della riqualificazione, in particolare l’installazione dei giochi, é stata effettuata con un finanziamento regionale che siamo riusciti ad ottenere. Per la restante parte sono state usate risorse dell’ente. Abbiamo ristrutturato i bagni, oggetto di numerosi atti vandalici, il cui accesso ora sarà monitorato da una telecamera che conserverà le immagini per una settimana. Abbiamo recintato l’area dei giochi che verranno chiusi la sera e ci sarà il controllo serale della vigilanza. L’adozione di queste misure è stata decisa per cercare di far fronte ai numerosi atti di vandalismo e per mettere in sicurezza un’area apprezzata e di ritrovo di piccoli e grandi, di famiglie, di nonni con nipotini».

Il nuovo parco giochi riqualificato

Il nuovo parco giochi riqualificato

L’amministrazione comunale auspica una fruizione consapevole e rispettosa. «Ora confido nella responsabilità di tutti e nella cura di un patrimonio pubblico che è di tutti ed ognuno ha il dovere di rispettare - aggiunge - i giochi installati, sono inclusivi, adatti anche a bimbi con disabilità, affinché possano divertirsi ed interagire in sicurezza. Un buon risultato anche questo per il nostro paese». L’obiettivo è quello di rendere questa zona accessibile a tutti, di consentire ai bambini disabili e normodotati di giocare insieme nel segno dell’inclusione. Allo stesso tempo, è forte il desiderio di consentire alle famiglie di riappropriarsi di un luogo pubblico che troppo spesso è stato macchiato da maleducazione e vandalismo. Il Parco delle Cascine di via Matteotti cerca insomma di rinascere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA