Il coronavirus cancella la Fiera di Santa Valeria a Seregno
L'omaggio floreale alla Madonnina ha aperto la sagra di Santa Valeria del 2019 (Foto by Paolo Volonterio)

Il coronavirus cancella la Fiera di Santa Valeria a Seregno

Un passaggio epocale: tra i tanti appuntamenti, la Fiera di Santa Valeria è fondamentale per la comunità brianzola. Ma l’emergenza coronavirus vince ed è cancellata.

Ci sono appuntamenti nell’agenda annuale della Brianza che sembrano indistruttibili: eppure non è così. Ne sa qualcosa Seregno, che nella tarda serata di venerdì 3 aprile ha annunciato che la Fiera di Santa Valeria è stata cancellata per precauzione. Lo ha stabilito il sindaco Alberto Rossi firmando l’ordinanza che annulla l’iniziativa in programma dal 26 al 27 aprile e per la quale “erano attesi 192 operatori commerciali da tutta Italia, sia il luna park, in calendario dal 14 aprile al 3 maggio sull’area di via Porada”.

“Il provvedimento - scrive il sindaco - è stato adottato sia per l’impossibilità di garantire in questi eventi, solitamente molto affollati, il rispetto della distanza interpersonale di sicurezza, sia perché vi è la probabilità che nelle date previste per gli eventi siano ancora in vigore provvedimenti limitativi delle manifestazioni con grande afflusso di pubblico”.

«Annullare le feste per Santa Valeria è stata una decisione tanto dolorosa quanto inevitabile - ha scritto il sindaco - . Non vi sono, infatti, le condizioni perché questa antica tradizione cittadina possa svolgersi. Teniamo bene in mente la delusione di oggi, perché sia il presupposto su cui costruire domani la nostra volontà di ripartire».


© RIPRODUZIONE RISERVATA