Il 25 aprile a Monza, Anpi invita a deporre un fiore per chi si è battuto per la libertà
Un fiore per il 25 aprile

Il 25 aprile a Monza, Anpi invita a deporre un fiore per chi si è battuto per la libertà

Sarà un altro 25 aprile più virtuale che in presenza anche se a Monza non mancherà qualche evento “dal vivo”. Ecco il programma istituzionale e quello delle associazioni. Anpi invita a deporre un fiore, preferibilmente un tulipano rosso, ai piedi delle indicazioni delle vie e delle piazze che ricordano partigiani e antifascisti.

Sarà un altro 25 aprile più virtuale che in presenza anche se a Monza non mancherà qualche evento “dal vivo”. Domenica alle 10 una cerimonia ufficiale di commemorazione al cimitero e mezz’ora più tardi Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) e Aned (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti) depositeranno al Campo dei partigiani sulle tombe di coloro che sono morti durante la Resistenza delle corone di fiori.
Alle 11 in piazza Trento e Trieste è in programma una cerimonia commemorativa con orazioni ufficiali. A nome dell’Anpi provinciale parlerà Loris Maconi, già presidente della sezione di Monza e Brianza dell’Anpi e senatore della Repubblica.

A causa delle misure di contenimento della pandemia non è previsto alcun corteo. Oltre al Gonfalone del Comune di Monza gli unici labari presenti saranno quelli dell’Anpi e dell’Aned.

La sezione Anpi provinciale invita nel pomeriggio a deporre un fiore, preferibilmente un tulipano rosso, ai piedi delle indicazioni delle vie e delle piazze che ricordano partigiani e antifascisti.

“L’ideale sarebbe che a portare il fiore fosse un giovane accompagnato da un adulto -sottolinea il presidente Anpi Monza Brianza Fulvio Franchini - questo sia per un valore pedagogico sia per un motivo pratico per evitare assembramenti di persone”.

Sempre nel pomeriggio, alle 15, all’Arengario è in programma un’iniziativa di Brianza Antifascista. Nel corso della giornata in piazza Trento Trieste e presso il Bosco della memoria (in via Messa) saranno esposti alcuni banner su storie resistenti. Per quanto riguarda le iniziative da remoto l’Anpi nazionale propone sulla sua pagina Facebook a partire dalle 10.15 la “Staffetta della Liberazione” con incontri, letture, musica, presentazioni di libri. Alle 16.15 interverrà la monzese Rosella Stucchi, figlia di Giovan Battista Stucchi, partigiano e politico, all’incontro “La loro umanità”: i comandanti partigiani raccontati dai figli e dai nipoti”.

La Cgil territoriale ha pubblicato nelle scorse settimane sul suo sito www.cgilbrianza.it il video video “Quei Ragazzi del 1943-1944”,” e il documento video “Scioperi e deportazioni” realizzato nel 2013, in occasione del 120esimo anniversario della Camera del Lavoro di Monza, che custodisce, tra l’altro, la testimonianza delle operaie brianzole Angelica Villa e Lidia Beretta che scioperarono al lanificio di Vimercate nel 1944 durante la più partecipata protesta pacifica indetta nel territorio occupato dai nazisti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA