I sindaci della Brianza tirano le somme:  turismo in crescita del 12%
Assemblea dei sindaci della Brianza all’autodromo di Monza (Foto by Fabrizio Radaelli)

I sindaci della Brianza tirano le somme: turismo in crescita del 12%

Il 12% di crescita in Brianza e quasi il doppio nel capoluogo Monza: questi i dati presentati ai sindaci nell’assemblea organizzata all’interno dell’autodromo. Ponti: «Proseguire così per mettere a valore le sinergie create».

«I dati e l’esperienza positiva del lavoro di squadra condotto in questi mesi ci spingono a proseguire per mettere a valore le sinergie create»: parola del presidente della Provincia MB Gigi Ponti. I dati sono quelli presentati nell’assemblea dei sindaci organizzata come ormai abitudine all’interno dell’autodromo nei giorni del Gran premio.

All’ordine del giorno c’erano un approfondimento sul progetto “#mbexpo” e l’esame delle opportunità del “dopo-Expo” per le istituzioni e le imprese della Brianza. Il progetto di promozione territoriale MeetBrianzaExpo, entrato ormai nel vivo, vede la Provincia quale ente capofila di una rete di 70 partner pubblici e privati, profit e no-profit, ricorda la Provincia stessa, che aggiunge: «L’obiettivo è mettere a sistema un insieme di infrastrutture digitali, eventi, iniziative di formazione e promozione per presentare al pubblico di Expo e ai cittadini il volto migliore della Brianza, declinato su tre aree tematiche: arte e cultura, design, natura e green. Il progetto, avviato nel luglio 2014, ha un budget complessivo di circa 1.600.000 euro: a fronte di una valorizzazione di risorse proprie da parte dei partner, sono arrivati sul territorio contributi per circa 750.000 euro da parte di Regione Lombardia, e circa 190.000 euro da parte di Camera di Commercio di Monza e Brianza».

I primi risultati sembrano premiare il progetto, dal momento che il territorio ha registrato un aumento dei flussi turistici nell’area. «I dati a disposizione, elaborati dalla Provincia e aggiornati al luglio 2015 relativamente alle strutture ricettive alberghiere, sono positivi: si parla di un +12,08% di presenze registrate rispetto allo scorso anno sulle 61 strutture delle Brianza, per un totale di 147.208 arrivi contro i 131.339 del 2014. Per il capoluogo, Monza, la variazione è quasi pari al doppio, con un +23,9% rispetto all’anno precedente».

E allora, ha detto Ponti, avanti così. «Penso alle opportunità europee e alle misure regionali all’orizzonte legate al turismo: vorrei continuare a lavorare con i Comuni per valorizzare al meglio le tante opportunità che la nostra terra di Brianza può offrire». Per l’immediato futuro ci sono le risorse per il dopo Expo della Regione, con 6,6 milioni dedicati al turismo nei settori tematici religioso, food/wine, business, culturale, cicloturismo. Sul fronte europeo i sorvegliati speciali della Provincia sono il Programma Europa Creativa (progetti nell’area arte e cultura), Life (progetti nell’area natura e green) e Horizon 2020 (progetti di sviluppo trasversali a più tematiche, aperti anche alle imprese).


© RIPRODUZIONE RISERVATA